• 19-20/7: continuano le proiezioni nei quartieri e frazioni di ‘Cinema all’aperto’

    Mercoledì 19

    Oggi dedico la giornata alla cura della mia salute. Da segnalare (ma certo dimentico qualcosa) le due cittadinanze conferite da Borrelli e la partecipazione del dott. Grillo all’Assemblea di Fingranda, una società da noi partecipata rispetto alla quale stiamo lavorando per vendere le quote come prescrive la normativa.

    Giovedì 20

    Alle 8 con Messa e Ramello facciamo un sopralluogo per la posa dell’arredo urbano in via Vittorio e in via Principi. Con Reinero incontriamo un amministratore di condominio per un problema urbanistico, quindi ricevo un operatore per una pratica urbanistica. Con Chianese vediamo il piano sanitario di Cheese, poi al telefono affronto con una persona un caso complicato di socioassistenza.

    Con Taba vediamo alcune questione del servizio di Polizia municipale. Passa poi a salutarmi Carmine Maffettone, che mi illustra gli importanti risultati di UniPegaso, che ha una delle sedi degli esami nella nostra città. Con Chianese parliamo delle prossime scadenze di ATO Acqua. In mattinata Borrelli si reca a Torino per il Consiglio di amministrazione dell’ITS Turismo, che domani alle 17 presenterà la propria attività in una conferenza stampa a Palazzo Mathis.

    Alle 16 parlo con Messa dei lavori in corso per il teleriscaldamento, quindi alle 16.30 Isu presiede la riunione della Commissione Sicurezza: esaminiamo la mozione presentata dai consiglieri comunali del centrodestra, che sollecita l’attuazione del decreto Minniti per quanto riguarda i ‘Daspo urbani’. Confermo che abbiamo già utilizzato il decreto per Aperitivi in Console e lo faremo per Cheese; per altre parti, preferiamo attendere l’emanazione delle linee guida, per evitare di prendere provvedimenti soggetti a controversie legali.

    Verso le 17.45 si tiene la riunione congiunta delle Commissioni Urbanistica ed Edilizia, per esaminare la mozione dei consiglieri Allasia e Amajou sull’emanazione di un regolamento puntuale per l’uso degli spazi privati ad uso pubblico. Ribadisco che l’ipotesi (formulata nella mozione) di modificare tutte le convenzioni in essere con i privati sulla materia (dell’ordine del centinaio), per portare l’uso pubblico sempre alle 24 ore, è a mio parere inattuabile (aldilà dell’opportunità) perchè violerebbe i patti in essere da anni o decenni, scatenando un contenzioso immotivato e costoso. A seguito dei pareri ottenuti dal nostro legale e dalla stessa Regione Piemonte, riteniamo di confermare il nostro modo di operare, che si basa su valutazioni che gli uffici competenti compiono caso per caso. Siamo invece d’accordo con la mozione quando parla di migliorie alle segnalazioni dell’apertura al pubblico e dell’opportunità di avere un censimento di queste situazioni.

    Alle 21 si tiene la proiezione del Cinema all’aperto: questa settimana tocca a Sully a San Michele, con la presentazione di Fogliato e Isu e la presenza di Messa e Ambrogio.