• 17-21/11: l’inaugurazione dell’anno accademico di UniSG con il premier Gentiloni

    Con grande ritardo, di cui mi scuso, faccio il diario degli ultimi 5 giorni, necessariamente succinto.

    Venerdì 17

    Il capitano dei Carabinieri Di Nunzio accompagna per reciproca conoscenza il nuovo responsabile del comando braidese, il luogotenente Perretta, al quale auguro buon lavoro, certa di continuare con lui la proficua collaborazione avuta finora con il comando locale. Ambrogio si reca a Carrù per portare il saluto dell’amministrazione alla visita del presidente del Senato Pietro Grasso. Parlo con il consigliere provinciale Perosino dei lavori necessari al ponte del Pollenzo.

    Alle 13 firmo un TSO, poi con Ugo ci prendiamo una pausa andando a rivederci la bellissima Bologna, una città i cui tesori artistici e monumentali sono a volte sottovalutati (foto).

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    In serata si tiene la camminata organizzata dall’associazione Noi Come Te, che vede una notevole partecipazione: sono presenti Milazzo, Bailo e certamente altri dell’amministrazione (foto).

    Sabato 18

    In mattinata ai Giardini della Rocca Messa e Fogliato partecipano alla piantumazione di un albero in memoria del dott. Sergio Sette, mancato due anni fa: grazie ai volontari Amici dei Giardini e soprattutto ad Alessandra Camerota. A seguire c’è l’avvio del Salone dell’Orientamento scolastico, con Fogliato e Messa.

    Nel pomeriggio Fogliato si reca a Cherasco per un convegno sul welfare. Alle 16.30 Conterno è a Narzole per l’inaugurazione (nel quadro della Fiera Napoleonica) della mostra del nostro concittadino Francesco Gotta: complimenti all’amico Francesco, con cui mi scuso per l’assenza. La mostra è visitabile nei prossimi fine settimana.

    Domenica 19

    In mattinata Isu si reca a Vezza d’Alba, per l’inaugurazione della Fiera del Tartufo, che è un’eccellenza sul nostro territorio, con il mercato ortofrutticolo e l’enoteca. Viene attribuita la cittadinanza onoraria all’arch. Lupi, che ha curato diversi recuperi di emergenze architettoniche nel paese (foto).

    Messa e Fogliato intervengono all’Aperitivo Letterario presso l’appuntamento mensile del Mercato della Terra, organizzato anche da Lino Ferrero, Messa partecipa poi alla festa per i 70 anni dell’Avis, che si svolge presso la sede riqualificata e decorata in modo magnifico da Francesca Semeraro, Giovanni Botta ed i ragazzi della Media coordinati dalla prof. Isu (foto). Fogliato interviene ancora al convegno su sport, alimentazione e salute organizzato dalla BCC di Cherasco.

    In serata il Politeama ospita la seconda rappresentazione della stagione teatrale, con il pienone per La locandiera rivisitata da Goldoni, cui interviene fra gli altri Bailo. Se continua così, la nostra stagione sarà nuovamente da record!

    Lunedì 20

    Alle 8.30 si tiene un’altra sessione del Consiglio comunale dei Ragazzi, che con il coordinamento di Cornaglia e di altri insegnanti prosegue con un grande impegno sui temi della Mobilità Sostenibile (foto).

     

     

     

    Dopo le 10 con Borrelli scendiamo a Pollenzo, per l’inaugurazione dell’anno accademico di UniSG: un momento sempre più importante della vita cittadina, come si vede dalla presenza apprezzata da tutti del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e del ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli. E’ piaciuto molto anche il discorso del neorettore Andrea Pieroni, che con questo appuntamento prende pienamente le redini della nostra piccola-grande Università (foto).

    Alle 13 devo partire per Cuneo, dove faccio il consueto giro quotidiano all’ospedale, cui segue la riunione della Conferenza d’Ambito di ATO Acqua. Riassumo per titoli gli importanti argomenti della seduta: approvato il Piano triennale degli interventi delle Unioni montane (oltre 300 previsti); deliberato l’accordo integrativo per il personale dell’ente; stabilita la costituzione in giudizio contro il ricorso da parte di AETA (associazione delle imprese private e miste), cui è stata negata la proroga dell’attività per un lungo periodo, che non aveva a nostro giudizio consistenti argomentazioni per essere concessa. Al termine della riunione, insieme ad altri proseguo incontrando l’avvocato incaricato per parlare delle problematiche legali connesse.

    Alle 21 chiudo questa giornata (piena ma fruttuosa) partecipando ancora alla presentazione dell’ultimo libro dell’amico Piero Fassino, organizzata dal circolo braidese del PD: il Polifunzionale è gremito e ascolta con vivissima attenzione un’autentica lezione sulla politica della Sinistra per l’Italia e nel quadro europeo e mondiale (foto).

     

     

    Martedì 21

    Alle 9 si riunisce la giunta, che delibera il Piano Neve per il prossimo inverno e diversi contributi ordinari alle scuole cittadine; inoltre inizia la discussione per il Bilancio di previsione 2018, che verrà portato in approvazione del Consiglio comunale entro il 31/12. Durante la riunione mi assento brevemente per salutare il dott. Fiumara, in passato competente presidente del nostro Collegio dei Revisori dei conti. Dalle 15 alle 17 riprende la riunione di giunta, che in forma politica continua l’approfondimento del Bilancio prossimo. A seguire incontro ancora due persone e poi vado ad una visita medica.

    Oggi si è celebrata la Festa dell’Albero: oltre alle iniziative specifiche nelle scuole, l’amministrazione ha partecipato con tre momenti. Il primo è la piantumazione dell’albero in ricordo del dott. Sette (sabato scorso); il secondo è la riqualificazione dell’alberatura in via Montello, dove le acacie ormai molto malandate vengono sostituite da numerosi carpini, quelli che hanno raggiunto dimensioni tali da non poter più rimanere nei vasi; il terzo è la piantumazione dell’albero che abbiamo donato alla scuola materna di Bandito.

  • 16/11: presentato il libro dell’associazione Mai+Sole contro la violenza sulle donne

    Ritorno brevemente sull’argomento che riguarda la riorganizzazione del TPL, ribadendo che il consigliere Ferrero con gli uffici nei giorni scorsi hanno presentato alla giunta lo stato di avanzamento del progetto, che proseguirà con l’interlocuzione con l’Agenzia Piemontese dei Trasporti , e verrà condiviso e discusso nelle Commissioni consiliari competenti.

    Alle 9.30 con il comandante Taba facciamo il punto sui diversi servizi di sua competenza, quindi Bailo mi riferisce dell’ottimo avvio della stagione teatrale del Politeama: pienone per Ascanio Celestini, tutto esaurito per lo spettacolo di domenica sera (la Locandiera da Goldoni). A seguire facciamo una conferenza dei servizi per una pratica di ampliamento di un’attività produttiva. Con Fissore prepariamo il prossimo incontro con le organizzazioni sindacali, poi con Chianese vediamo alcune questioni di ATO Acqua.

    Alle 15 scendo ad Alba, dove all’ACA si svolge una piccola commemorazione ad un anno dalla dolorosa scomparsa di Giancarlo Drocco, per lungo tempo ‘anima’ del commercio albese. Torno in municipio e con Fogliato, Borrelli e Cravero incontriamo le associazioni di categoria per la Tosap nel 2018.

    Alle 21 a Palazzo Mathis viene presentato, con la sala piena, il libro dell’associazione Mai+Sole dedicato al contrasto alla violenza sulle donne, dal titolo Uscire dal silenzio. Ringrazio Milazzo che mi sostituito dato che non stavo bene (era presente anche Bailo).

     

  • 15/11: anche per il 2018 l’ufficio Inps sarà operativo presso il Comune

    Borrelli conferisce tre cittadinanze, ad una signora marocchina e a due albanesi. Io arrivo in ufficio alle 9.15 e ricevo Lanzardo di Gazzetta d’Alba. Con Fissore vediamo problemi del personale, per prossimi pensionamenti e possibili mobilità da altri enti. Con Borrelli verifichiamo le iniziative delle prossime settimane, poi ricevo un operatore per urbanistica. A mezzogiorno con Fogliato e Borrelli incontriamo il direttore provinciale dell’Inps dott. Cottura, con il quale firmiamo la convenzione per lo sportello Inps presso il Comune nel 2018 (foto). L’importante servizio qualche volta è sottodimensionato, ma al momento è quello che è stato possibile ottenere, evitando che i cittadini debbano recarsi ad Alba.

    Alle 15.30 Fogliato si reca a Fossano per una riunione sulla socioassistenza. Alle 16.30 incontro una persona che ha un grave problema socioassistenziale. A seguire con Cravero e Borrelli parliamo del prossimo appalto rifiuti.

    Alle 20.45 partecipo alla riunione di maggioranza, dove ci confrontiamo su diversi argomenti ed iniziamo a valutare modalità e tempi del prossimo bilancio di previsione, che sarà approvato entro l’anno.

    Allego due foto (grazie a Fiorella Nemolis) del recente spettacolo di Ascanio Celestini al Politeama.

  • 13-14/11: conclusa la stesura del progetto per il nostro trasporto pubblico locale

    Lunedì 13

    Alle 9.30 parlo con Porta di alcuni lavori in corso, quindi con Cravero e Borrelli parliamo di gestioni dei rifiuti, in particolare durante le manifestazioni. A seguire incontro una persona di un altro Comune per una possibile mobilità lavorativa e poi un operatore edile per una pratica urbanistica. Una ragazza viene a presentarmi la propria attività che consiste in proposte formative che appaiono innovative ed interessanti. Con Ferrero parliamo del tpl (trasporto pubblico locale), inoltre mi riferisce la risposta avuta dall’ing. Raciti di Trenitalia per fugare i dubbi sul futuro del presidio della biglietteria braidese.

    Alle 13.30 con Chianese ci rechiamo a Torino per parlare con un avvocato di una questione legale, poi ritornando facciamo visita ad un collaboratore, che purtroppo durante il lavoro ha subito un incidente stradale. Alle 17 si riuniscono congiuntamente le Commissioni Ambiente e Servizi appaltati, che proseguono l’esame delle linee guida per il prossimo appalto rifiuti. Io faccio una riunione con Fogliato e Chianese dedicata alla futura gestione della socioassistenza.  Borrelli scende ad Alba, dove alle 18.30 si tiene l’Assemblea dei soci di SIPI e alle 19.30 quella di STR.

    Martedì 14

    Alle 9 facciamo la riunione di giunta, in cui approviamo delibere di ordinaria amministrazione e discutiamo di alcuni interventi urbanistici. In una pausa facciamo un bell’incontro con i membri della Consulta giovanile, un gruppo di ragazzi impegnati che fanno iniziative varie ed interessanti. Alle 11.30 interviene anche Ferrero per presentare il progetto di trasporto pubblico locale (tpl) per la nostra conurbazione (molto ampia, da Carrù a Sommariva Bosco): ringraziamo di cuore Ferrero  per il complesso e importante lavoro, che ora dovrà seguire l’iter di approvazione.

    Alle 16 parlo con Ramello di lavori a scomputo d’oneri, quindi con lui e Chianese vediamo alcune questioni di ATO Acqua, in preparazione della Conferenza d’ambito di lunedì prossimo. A seguire con Fogliato incontriamo Roberto Rolfo, Ascom, Artigiani e Coldiretti, per fare il punto sulla raccolta fondi per il nuovo automezzo destinato ai Vigili del Fuoco locali. Ricevo una persona per una possibile mobilità, poi alle 18 con Fogliato partecipiamo alla Assemblea dei sindaci della socioassistenza. Segue l’incontro con il presidente del Consorzio socioassistenziale di Alba, Langhe e Roero Cengio e con i sindaci di Novello e Monteu Roero: valutiamo assieme la possibilità di costituire un unico Consorzio, un discorso che prende il via ma che sarà certamente non breve.

    Alle 21 Conterno partecipa a Palazzo Mathis alla presentazione del libro Scaccomatto all’Occidente, alla presenza dell’autore, il professor Antonio Maria Costa, persona che ha ricoperto cariche di grandissimo rilievo a livello sia dell’Onu che dell’Unione europea. Mi scuso per non avercela fatta a partecipare e ringrazio Luciano Scarzello che ha organizzato la serata.

     

     

     

    Grande cordoglio ha suscitato in Bra la scomparsa  di Maria Grazia Allegra, stimata commerciante nel bel negozio di stoffe di via Moffa di Lisio. Mi unisco, a nome della città, al lutto dei famigliari.

     

  • 10-11-12/11: convegno sul welfare, cerimonia per Nassiriya, Ascanio Celestini al Politeama, raduni delle 500 e delle auto d’epoca, Museo della Bicicletta

    Venerdì 10

    Alle 9.30 incontro una persona per lavoro, quindi con Borrelli, Reinero e Perno esaminiamo una pratica urbanistica. Ricevo Daniele Chiavazza, con il quale facciamo il punto sul lavoro dei Volontari di Bandito, a seguire con Fogliato approfondiamo quale sarà la preparazione del bilancio 2018; infine con Cravero parliamo dell’ordinanza ambientale che è stata presa nei giorni scorsi.

    Alle 17 sono invitata alla festa per i 60 anni dell’Abet Laminati: per prima cosa c’è la visita in azienda, poi la visita al museo aziendale, che contiene pezzi unici al mondo che hanno fatto la storia del design industriale (in particolare le opere di Ettore Sottsass), ed infine la cena. L’Abet è stata in questi decenni la ‘fabbrica di Bra’,  della quale migliaia di persone sono state parte come lavoratori o familiari: ci auguriamo che il successo di questa splendida azienda, leader a livello mondiale, continui per almeno altrettanti decenni.

    Sabato 11

    Alle 8.45 ricevo una persona per un problema di riscatto di alloggio ATC, quindi alle 9 mi reco all’Auditorium CRB per il convegno dal titolo Welfare locale tra ben-fare e ben-essere. Si tratta di un momento importante di riflessione sul futuro del nostro welfare, con la presenza di relazioni qualificate (fra cui quella dell’assessore regionale Ferrari) ed una elevata partecipazione di operatori del settore, oltre che di numerosi assessori e consiglieri.  Il convegno continua alle 14.30 alla Cittadella della Carità con la firma del protocollo di intesa fra Comune e Associazione Vobis per la gestione del Prestito della Speranza, che viene poi erogato dalla Fondazione San Paolo di Torino. Sono presenti anche Fogliato, Isu e Milazzo. Segue ancora la visita alla Cittadella (ne ho già parlato in altro post) e poi quella alla cascina gestita dall’associazione Piedi per Terra, un’altra importante realtà solidale braidese, che oggi inaugura il proprio Centro per il Riuso.

    Alle 11.30 interrompo la mia presenza al convegno per recarmi davanti al Movicentro, nella piazza ove la lapide ricorda i 19 militari italiani caduti  nell’attentato a Nassiriya (dove perirono anche 9 iracheni): è un momento che ogni anno (in prossimità del 12 novembre) celebriamo con una semplice cerimonia (foto), che aiuti a non disperdere la memoria del sacrificio dei Carabinieri, dei militari e dei civili che vi persero la vita.

    Alle 16 Ambrogio celebra un matrimonio presso il Centro di incontro di Pollenzo. Alle 21 Bailo e Fogliato sono al Teatro Politeama, dove si apre la stagione teatrale con un pienone e un grande successo dello spettacolo Pueblo condotto da Ascanio Celestini con grande drammaticità e calore umano.

    Domenica 13

    Alle 9 con Borrelli facciamo il punto sulle sue deleghe, quindi alle 10 ci spostiamo in piazza Carlo Alberto per il raduno delle 500, che vede una partecipazione superiore alle aspettative (foto di cui ringrazio il Corriere): ringrazio gli organizzatori per aver scelto la nostra città. Successivamente siamo al Politeama, dove si tiene l’Assemblea del CLAMS (Circolo Langhe Auto Moto Storiche), mentre l’esposizione delle auto è davanti al Movicentro, all’interno del quale si tiene anche il pranzo sociale. Io scappo alla festa per i dieci anni del Museo della Bicicletta, ospitato dentro Bra Servizi, con la presenza delle ‘glorie’ Cavallo e Damilano : un grazie di cuore all’anima di questa bella esposizione, che è Luciano Cravero.

    Con Ugo approfittiamo poi della giornata di sole per una breve passeggiata nei dintorni di La Morra, dove ammiriamo le viti che recano i piccoli grappoli che maturano per San Martino (foto).

    Ancora due spettacoli in questo weekend pieno di vitalità: alle 16 l’Auditorium CRB ospita la rappresentazione teatrale in memoria della figura di Adriano Olivetti, in prosecuzione del convegno sul welfare del giorno precedente, con la presenza di Fogliato e Isu. Infine all’Auditorium Arpino alle 21 si conclude la festa per i 25 anni di Avis con il simpaticissimo spettacolo dei Tre Lilu (foto), con Messa e Fogliato.

  • La Cittadella della Carità: leggete di questa realtà straordinaria della nostra Bra

    Oggi sabato abbiamo firmato un accordo con l’associazione Vobis per il finanziamento del Prestito della Speranza (foto). La firma si è svolta nella Cittadella della Carità, una straordinaria realtà della nostra Bra che non tutti conoscono come merita.

    Che cos’è la Cittadella? E’ un insieme di luoghi e di servizi per l’accoglienza di chi è in difficoltà, che segue criteri rigorosi per aiutare concretamente singoli e famiglie in situazione di bisogno. Le attività, che cerco di illustrare con qualche foto, sono molteplici: dal Centro di ascolto (il punto di accesso) alla Mensa dell’Incontro, dagli alloggi per l’Ospitalità (che accolgono oggi quattro persone singole e due famiglie) all’Emporio sociale, fino agli Orti di recente costruzione. Non posso spiegare qui come operano tutte queste attività, dico solamente che sono oltre seicento le famiglie censite, per dare un’idea delle dimensioni che ha assunto la Cittadella.

    I principali organizzatori di tutto ciò sono le Parrocchie (i locali sono all’interno della parrocchia di San Giovanni), la Caritas e il Comune: la collaborazione con i nostri Servizi sociali è stretta e continuativa. Ma le azioni quotidiane sono compiute da un gran numero di Volontari, senza i quali nulla sarebbe possibile. Numerose sono le aziende che contribuiscono stabilmente, in particolare alla Mensa e all’Emporio.

    Un invito a tutti i braidesi: andate a vedere di persona, potrete anche decidere di lasciare un contributo oppure di iscrivervi ad un turno di volontariato. C’è da fare per tutti!

     

    Salva

  • 9/11: a Grosseto per un convegno sul nostro Giovanni Arpino

    Alle 9.30 parlo con Chianese di ATO Acqua, quindi Messa mi aggiorna sull’incontro concluso con Bra Energia per consuntivare gli interventi fatti sul teleriscaldmento nel 2017. In mattinata Borrelli riceve una delegazione dei ragazzi dell’Istituto Mucci, che sono davanti al municipio per lamentare il freddo in una serie di aule. Il vicesindaco li informa che l’assenza di riscaldamento è dovuto ad un guasto nell’impianto, per il quale la Provincia (che ha responsabilità della scuola, mentre il Comune non ha possibilità di intervento) ha già in corso i lavori di ripristino. A seguito dell’incontro, i ragazzi ritornano nelle aule.

    Con la funzionaria dell’assistenza, esaminiamo alcuni casi di persone che, disponendo di alloggio a prezzo concordato con garanzia comunale, non hanno adempiuto ai loro impegni, col rischio che i proprietari avviino gli sfratti. Con Fissore parliamo dei numerosi pensionamenti del prossimo anno, quindi incontro una persona per motivi di lavoro.

    Alle 15 si tiene la Commissione Urbanistica, nella quale esaminiamo due pratiche, cui segue l’incontro con un privato per approfondire tematiche del Piano regolatore di suo interesse. A seguire con Reinero riceviamo un imprenditore che intende ampliare la propria attività. Concludo la complicata giornata incontrando (con Messa e Ramello) gli abitanti di una strada per lavori a scomputo oneri.

    Alle 20.30 si tiene la riunione di maggioranza dedicata ai rifiuti e alla Tari, cui non riesco a partecipare. Alle 21 al Polifunzionale sono stati nuovamente proiettati alcuni filmati del MFF (Migranti Film Festival), svoltosi a Pollenzo nei mesi scorsi. Oggi inoltre Bailo è all’Università di Grosseto, per un convegno su Giovanni Arpino, con successiva intervista televisiva (foto).

     

  • 08/11: giornalisti giapponesi e italiani in giro per preparare servizi sulla nostra città

    A Cuneo, dopo la terapia medica, ne approfitto per fare un rapido incontro con l’ing. Lerda su alcune questioni di ATO Acqua. Alle 9 Borrelli conferisce tre cittadinanze, ad una signora marocchina e a due signori albanesi. Alle 10 sono in ufficio e incontro una persona per motivi di lavoro.

    A seguire con Borrelli incontriamo un gruppo di giornalisti giapponesi, che vengono da noi per parlare della nostra città slow (foto): li ringraziamo per l’attenzione verso Bra, che ormai è un fatto piuttosto diffuso. Ieri infatti Bailo ha accompagnato in giro per la città una troupe di giornalisti di Rai 5, che preparano un servizio sulla Bra di Giovanni Arpino, che andrà in onda a gennaio in prima serata per 50 minuti.

    Con Chianese e Ramello vediamo problematiche di ATO Acqua, poi con Saglia parliamo di alcuni lavori, fra cui la verifica della sicurezza dell’Auditorium Arpino. Alle 15 partecipo all’incontro con le organizzazioni sindacali: la trattativa per la contrattazione aziendale viene conclusa, la firma ufficiale è prevista intorno al 20. Con l’arch. Berrino parliamo dei lavori alla stazione ferroviaria. Alle 17.45 ricevo una signora per un caso complesso di socioassistenza e famigliare, legato alla sua condizione di vedova. Alle 21 si tiene la riunione della Consulta del Volontariato, coordinata da Cornaglia e Dino Testa, con la partecipazione di Fogliato.

     

     

  • 7/11: inaugurata la materna Rodari con la riqualificazione energetica

    Alle 9.30 arrivo un po’ in ritardo alla riunione di giunta: dopo alcune delibere piuttosto ordinarie (ma sempre rilevanti, anche se non appaiono subito tali), discutiamo di gestione rifiuti e delle ludopatie. Alle 10.30 al Liceo si svolge l‘intitolazione di una ‘aula verde’ alla memoria di padre Ettore (abbiamo inviato un biglietto, non riuscendo a partecipare).

    Alle 16 sono con Messa e Fogliato alla materna Rodari (via Ospedale), per l’inaugurazione della riqualificazione energetica, che ha permesso di cambiare in meglio il complesso della scuola, ricevendo l’apprezzamento di genitori e insegnanti (foto). In Comune parlo con Chianese di ATO Acqua, poi con Astegiano e Borrelli vediamo alcune problematiche di Pollenzo. Passa a salutarmi Carmine Maffettone, quindi con Messa incontriamo alcune persone, con le quali concordiamo i termini per la messa a disposizione da parte loro di un terreno per l’allargamento di una strada.

    Alle 18 si tiene la riunione del Tavolo per la lotta alle ludopatie, con l’intervento fra gli altri di Fogliato, Isu e Conterno. Alle 21 Bailo è a Palazzo Mathis per la presentazione della nuova biografia di Antonio Gramsci da parte del prof. Angelo D’Orsi (foto): di fronte alla sala piena (c’è anche Fogliato), quella del professore è una vera e propria lezione di storia su una delle grandi figure politiche (e non solo) del Novecento italiano.

  • 06/11: attiva l’ordinanza antismog, per ora il nostro ‘semaforo’ è verde

    Torno da Cuneo per le 9.45, per prima cosa sistemiamo agenda e posta con Claudia, passa quindi a salutarmi Giancarlo Balestra con cui facciamo quattro chiacchiere. Con Luana De Carlo, rappresentante di via dei commercianti di via Vittorio,  parliamo delle prossime attività promozionali nel centro commerciale. Con Reinero esaminiamo un’ordinanza ambientale da prendere.

    Alle 16.30 con Borrelli e Ferrero andiamo a far visita alla festa per il compleanno centenario di Carmela Tuozzo (foto): complimenti vivissimi a questa signora che è pienamente in forze e con perfette capacità mentali. Tornati un ufficio, con Borrelli parliamo di alcune questioni del Patrimonio, quindi insieme incontriamo Vergnano e Rinaldi di AIDO per discutere delle iniziative in corso e di progetti futuri.

     

     

     

    Concludo la giornata firmando l’ordinanza ambientale in applicazione del protocollo antismog della Regione Piemonte: da questo momento in poi, quando scatterà il ‘semaforo’ giallo o rosso, a segnalare una situazione critica dell’aria, immediatamente saranno comunicate alla cittadinanza le limitazioni (al traffico auto, al riscaldamento, agli spandimenti agricoli) necessarie alla tutela della salute pubblica. Per ora, nonostante gli sforamenti in alcuni giorni, non è successo. Grazie a Cravero, Reinero, Rambaudi e Taba per il complesso lavoro preparatorio.

Pagina 1 di 9112345...102030...Ultima »