• 24/7: il Consiglio comunale saluta con affetto don Gigi, che assume l’incarico di parroco a Beinasco

    Alle 8 con Porta e Saglia parliamo del cimitero centrale, in particolare del problema delle erbacce: la ditta appaltatrice sta compiendo prove tecniche in alternativa al glifosato. Per ora si procede con l’estirpazione manuale: in questi giorni hanno lavorato in questo modo anche alcuni profughi ospitati in città, cosa che stiamo facendo il possibile per incrementare. Con Ramello vediamo poi dei lavori in corso da parte di Tecnoedil. Alle 9 inizia una lunga e produttiva riunione con una quindicina di sindaci, con i quali come ATO Acqua approfondiamo il Piano d’Ambito del sistema idrico provinciale (è la 14esima riunione di confronto con gli enti coinvolti). Alle 11 continuo incontrando i rappresentanti dell’Alta Langa per alcune richieste specifiche sempre sul sistema idrico.

    Alle 16 incontro una persona per lavoro, quindi passa per uno scambio di idee l’on. Chiara Gribaudo, con la quale mi complimento per il nuovo incarico come responsabile nazionale del Dipartimento Lavoro del Partito Democratico. Alle 17 il Consiglio comunale porge a don Gigi il saluto ed il vivo augurio per il suo prossimo impegno come parroco a Beinasco: un momento commovente per una persona che certamente la città vorrà ancora rivedere (foto). A presto don Gigi!

    Alle 17.45 inizia la seduta del Consiglio comunale, che si protrarrà fino a dopo le 23. Lasciando come sempre all’ufficio stampa del Comune di pubblicare sul sito una informazione più dettagliata, accenno qui ad alcune questioni che mi coinvolgono in modo particolare. Fra le molte interrogazioni, su quella relativa alla concessione edilizia in via Santa Maria del Castello ho ascoltato la richiesta insistente del consigliere Allasia perchè il Comune tenga conto del ‘primo parere’ espresso dalla Commissione regionale 91bis, che aveva cassato la concessione in itinere. Al rappresentante del M5S ho risposto che non posso tener conto di questo cosiddetto ‘primo parere’, in quanto esso è stato ritirato dalla Commissione stessa, in sede di autotutela, e quindi è come se la Commissione non l’avesse mai espresso. E’ inutile che ribadisca che, prima del passaggio alla Commissione regionale, la richiesta di concessione aveva già compiuto una lunga trafila di verifiche e controlli, sempre in relazione alla sua conformità al nostro Piano regolatore.

    E’ seguita una lunga discussione su due mozioni. La prima relativa alla proposta di una convenzione-standard per le aree private assogettate ad uso pubblico, che ha avuto due voti favorevoli (i proponenti Allasia e Amajou) e due astenuti (Tripodi e Panero), mentre maggioranza e parte dell’opposizione l’hanno respinta (12 voti). La seconda, presentata dai consiglieri di opposizione (salvo Allasia) è relativa alla sicurezza in città e all’adozione di provvedimenti di applicazione del decreto Minniti. Isu e Conterno hanno proposto alcuni emendamenti, che sono stati recepiti, per cui la votazione l’ha approvata in modo unanime, salvo le astensioni di Amajou e Allasia. Successivamente si è passati alla parte amministrativa del Consiglio: è stato approvato il nuovo Piano acustico, per tener conto della normativa più recente; è stata ratificata la nomina dei nuovi Revisori dei conti. E soprattutto è stata approvata la parte finanziaria: assestamento del Bilancio di previsione e verifica della salvaguardia degli equilibri di bilancio.

     

  • 22-23/7: la coloratissima festa della comunità senegalese

    Sabato 22

    Verso le 8.30 con Fogliato incontriamo l’on. Mino Taricco per avere maggiori informazioni sulla normativa della legge Dopo di noi sulla disabilità. Alle 9.30 ricevo una persona per una mobilità lavorativa, quindi un cittadino per una pratica urbanistica. Alle 11 celebro il bel matrimonio di Isabella ed Ermes. Chiudo la mattinata parlando con una persona per una pratica di riscatto di alloggio ATC.

    Stamattina Bailo ha condotto un gruppo di appassionati di fumetti in visita alla mostra dedicata a Jacovitti a palazzo Mathis, quindi ha incontrato il prof. Platini per fare il punto sulla prossima stagione musicale di Bacco & Orfeo.

    Alle 18 inizia nel cortile delle Maschili una bella festa della comunità senegalese, organizzata anche da Cisl-Anolf. Partecipano Fogliato, Borrelli, Isu ed Amajou. Anch’io passo alle 19.15 e poi dopocena: un appuntamento molto simpatico e partecipato per questa comunità che si integra molto bene, caratterizzata anche dallo splendore dei colori dei loro vestiti (foto).

     

    In serata altri tre appuntamenti di questa città sempre in movimento: ai Giardini della Rocca il ballo del Tango (cui facciamo anch’io e Ugo una capatina), organizzato anche dagli Amici dei Giardini, che continuano la loro preziosa opera di manutenzione e miglioria; la musica latino-americana al bar Spadaccino; la festa degli Alpini di Pollenzo, che si svolge appunto a Pollenzo con la partecipazione di Astegiano.

    Domenica 23

    Una domenica tranquilla di fine luglio. Con Ugo facciamo una passeggiata in bicicletta, che passa anche al Living Cafè di Roreto, gestito da Livio Astegiano. Il resto della giornata lo dedichiamo al riposo e a qualche lavoro domestico.

    Nel pomeriggio a Canale Bailo ha partecipato alla presentazione del libro dedicato alla storia della peschicoltura nel Roero. Alle 21 partecipo alla riunione di preconsiglio, in vista del consiglio di domani lunedì.

  • 21/07: al castello di Govone premiata la giornalista braidese Erica Asselle

    Buon compleanno a Biagio e al decenne Andrea!

    Prima delle 8.30 Tibaldi mi aggiorna sull’esito dell’ultima riunione sul trasporto locale, quindi con Borrelli facciamo il punto su Cheese ed altri appuntamenti. Passa a salutarmi l’amico Nino Ternavasio, con cui è sempre utile scambiare qualche idea. Alle 10 con Fogliato, Chianese e Grillo incontriamo i revisori dei conti di nuova nomina, per una conoscenza reciproca.

    Passo brevemente ad una riunione fra Borrelli e Slow Food per l’organizzazione tecnica di Cheese, poi ricevo una persona per un serio problema socioassistenziale. Con Fogliato facciamo il punto su scuola e assistenza, quindi con Chianese prepariamo le prossime riunioni di ATO Acqua.

    Alle 17 sono a Palazzo Mathis, dove si tiene la conferenza-stampa di presentazione dei corsi braidesi dell’ITS Turismo, che partiranno ad ottobre: sono presenti Borrelli, Barbero ed il dott. Genti, collaboratore dello stesso ITS. Alle 18 Isu si reca al castello di Govone, per la 29esima edizione del premio giornalistico per la promozione del Roero, presieduto da Gianmario Ricciardi: tra i premiati, anche Erica Asselle, per l’articolo pubblicato sul settimanale Vero. Complimenti alla nostra giornalista braidese (foto)!

    Quattro eventi nella serata. Ai Salesiani si svolge la festa conclusiva dell’Estate Ragazzi, cui intervengono Messa e Fogliato (foto). Bailo si reca a Ceresole per la commemorazione dei Martiri della Resistenza, dov’è presente anche Chiamparino.

    A Bra continua il ballo alla Madonna dei Fiori, mentre a Bandito il Comitato di frazione ha organizzato una simpatica festa-apericena dedicata alla decaleva, cioè ai giovani (banditesi e non solo) di dieci leve assieme (partecipa Fogliato, anche se fuori età).

  • 19-20/7: continuano le proiezioni nei quartieri e frazioni di ‘Cinema all’aperto’

    Mercoledì 19

    Oggi dedico la giornata alla cura della mia salute. Da segnalare (ma certo dimentico qualcosa) le due cittadinanze conferite da Borrelli e la partecipazione del dott. Grillo all’Assemblea di Fingranda, una società da noi partecipata rispetto alla quale stiamo lavorando per vendere le quote come prescrive la normativa.

    Giovedì 20

    Alle 8 con Messa e Ramello facciamo un sopralluogo per la posa dell’arredo urbano in via Vittorio e in via Principi. Con Reinero incontriamo un amministratore di condominio per un problema urbanistico, quindi ricevo un operatore per una pratica urbanistica. Con Chianese vediamo il piano sanitario di Cheese, poi al telefono affronto con una persona un caso complicato di socioassistenza.

    Con Taba vediamo alcune questione del servizio di Polizia municipale. Passa poi a salutarmi Carmine Maffettone, che mi illustra gli importanti risultati di UniPegaso, che ha una delle sedi degli esami nella nostra città. Con Chianese parliamo delle prossime scadenze di ATO Acqua. In mattinata Borrelli si reca a Torino per il Consiglio di amministrazione dell’ITS Turismo, che domani alle 17 presenterà la propria attività in una conferenza stampa a Palazzo Mathis.

    Alle 16 parlo con Messa dei lavori in corso per il teleriscaldamento, quindi alle 16.30 Isu presiede la riunione della Commissione Sicurezza: esaminiamo la mozione presentata dai consiglieri comunali del centrodestra, che sollecita l’attuazione del decreto Minniti per quanto riguarda i ‘Daspo urbani’. Confermo che abbiamo già utilizzato il decreto per Aperitivi in Console e lo faremo per Cheese; per altre parti, preferiamo attendere l’emanazione delle linee guida, per evitare di prendere provvedimenti soggetti a controversie legali.

    Verso le 17.45 si tiene la riunione congiunta delle Commissioni Urbanistica ed Edilizia, per esaminare la mozione dei consiglieri Allasia e Amajou sull’emanazione di un regolamento puntuale per l’uso degli spazi privati ad uso pubblico. Ribadisco che l’ipotesi (formulata nella mozione) di modificare tutte le convenzioni in essere con i privati sulla materia (dell’ordine del centinaio), per portare l’uso pubblico sempre alle 24 ore, è a mio parere inattuabile (aldilà dell’opportunità) perchè violerebbe i patti in essere da anni o decenni, scatenando un contenzioso immotivato e costoso. A seguito dei pareri ottenuti dal nostro legale e dalla stessa Regione Piemonte, riteniamo di confermare il nostro modo di operare, che si basa su valutazioni che gli uffici competenti compiono caso per caso. Siamo invece d’accordo con la mozione quando parla di migliorie alle segnalazioni dell’apertura al pubblico e dell’opportunità di avere un censimento di queste situazioni.

    Alle 21 si tiene la proiezione del Cinema all’aperto: questa settimana tocca a Sully a San Michele, con la presentazione di Fogliato e Isu e la presenza di Messa e Ambrogio.

  • Un ricordo braidese della strage che colpì Paolo Borsellino

    La notizia della strage di via D’Amelio, in cui perirono il magistrato antimafia Paolo Borsellino e cinque agenti della scorta, si propagò in Italia come un fulmine, a partire dalle 16.58 del 19 luglio 1992. Porto qui un ricordo di quelle ore drammatiche di 25 anni fa, come furono vissute nella nostra piccola Bra.

    Le telefonate si incrociavano frenetiche, tutti pensavano che bisognasse fare qualcosa: ma che cosa? e quando? Allora ero consigliere comunale di opposizione, ma pensare di coinvolgere l’istituzione comunale avrebbe comportato rimandare tutto, nella migliore delle ipotesi al giorno seguente o più in là. Quando le cerimonie per il tragico evento sarebbero diventate più ufficiali, inevitabilmente più fredde, con la rabbia che si trasforma in dolore e poi rapidamente in ricordo. Decidemmo, come forze della Sinistra locale, quello che poi accadde in molto altri luoghi d’Italia. Una manifestazione la sera stessa, che mettesse al primo posto la rabbia contro l’arroganza mafiosa e la pressione per confermare subito  i provvedimenti legislativi antimafia che erano in via di approvazione (il famoso 41 bis per il ‘carcere duro’ ai mafiosi).

    Alle 21 allestimmo un palchetto improvvisato in via Cavour, e si radunò un numero consistente di persone, e certo con i mezzi di comunicazione odierni sarebbero stati molti di più (infatti il giorno seguente molti si dispiacquero di non averlo saputo). Non ricordo chi parlò dal palco, nè che cosa si disse di preciso: l’importante era esserci, era contrastare con forza la criminalità mafiosa che stava dando l’assalto allo Stato. Poche settimane prima i sicari di Totò Riina avevano fatto esplodere una montagna di dinamite contro le auto di Giovanni Falcone e della scorta, a Capaci, fuori Palermo. La sensazione era che si stava giocando una partita decisiva per l’avvenire del nostro paese e della Sicilia in primo luogo.

    A distanza di tempo, possiamo dire che la mafia in Sicilia è stata drasticamente indebolita, mentre purtroppo la criminalità organizzata ha messo radici profonde in Calabria e Campania, con la capacità di ramificarsi in tutta Italia e anche all’estero. Il sacrificio di Falcone e Borsellino, e delle altre centinaia di vittime della mafia fra i servitori dello Stato, è stato dunque inutile? Assolutamente NO: i risultati ci sono stati, a partire da quell’art. 41bis che ancora oggi è uno spauracchio temutissimo, per arrivare agli arresti di Riina, Provenzano e di tantissimi altri boss. E il sacrificio non sarà stato inutile se OGGI tutti insieme continueremo a batterci contro tutte le mafie, come anche a Bra ci stiamo sforzando di fare in tante occasioni.

    Nella foto, la stele che ricorda l’attentato di Capaci, in una piazzola dell’autostrada Trapani-Palermo, in cui ci siamo fermati con Ugo nell’ottobre 2015.

     

     

  • 18/7: riasfaltatura di via Fratelli Carando, con dosso davanti al Liceo

    Alle 8 con Messa e Ramello facciamo il punto sui lavori pubblici estivi, in particolare quelli di via Fratelli Carando che sono prossimi alla conclusione (foto), compreso il nuovo dosso per la sicurezza davanti al Liceo.

    Alle 9 inizia una lunga e proficua riunione di giunta che ci porta fino alle 13: valutazione di dirigenti e segretario; approvazione della manifestazione Bra Mon Amour; approfondimenti tecnici per Cheese in relazione alla viabilità, alla sicurezza, al piano sanitario. E ancora: preparazione del Consiglio comunale del 24, linee guida per il prossimo appalto rifiuti.

    Alle 14.30 mi reco a Monforte per fare visita alla famiglia dello scomparso Domenico Clerico (foto), grande viticultore della nostra Langa. In Comune con Chianese vediamo gli incontri di ATO Acqua da fare ancora con i Comuni, in preparazione della Conferenza d’Ambito del 1° agosto per l’approvazione del Piano trentennale. Alle 16 con Fogliato incontriamo Bertolino, il nuovo presidente provinciale della CNA, che insieme alla direttrice Dalmasso ci presenta i propri obiettivi; ne approfittiamo per parlare delle iniziative del nostro Tavolo delle Attività produttive.

    Alle 17 Bergesio e Fogliato coordinano la Commissione Finanze e Tributi. Io con Saglia esamino l’andamento dei lavori nel cortile del Municipio e gli altri nelle diverse scuole. Concludo la giornata con uno scambio di idee con Luana De Carlo, rappresentante dei commercianti di via Vittorio.

    Al via anche il progetto di diversi enti della provincia, fra cui la nostra ATL, per creare un punto di promozione del territorio cuneese presso l’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo), diventato ormail terzo scalo d’Italia.

  • 17/7: ATO Acqua, per avere acqua buona, abbondante e a costi corretti dal nostro rubinetto

    Alle 8 ricevo il giuramento come Guardia ambientale da parte di Elio Costa, che dal 1986 svolge questa attività come volontario. Con Reinero vediamo una pratica urbanistica, quindi passa a salutarmi Domenico Dogliani, con il quale facciamo il punto sui lavori in corso al Palazzetto dello Sport. Con Isu decidiamo la convocazione prossima della Commissione Sicurezza.

    Verso le 9.30 prende il via una lunga riunione del Comitato Tecnico di ATO Acqua, che dura fino alla mezza. Oltre ad approvare il Bilancio 2017 dell’ente, prendiamo provvedimenti importanti per snellire, in accordo con la Regione, le modalità di utilizzo dell’8% dei proventi acqua destinati ad opere idriche nelle zone montane. Il cuore della riunione è la consegna ufficiale, da parte delle ditte Hydrodata e Synlock, del poderoso documento del Piano trentennale d’Ambito, comprensivo della parte economico-finanziaria e del modello organizzativo. L’intenzione è portarlo alla discussione e all’approvazione da parte della Conferenza d’Ambito prima della pausa estiva, di modo che possa iniziare il suo iter fra i vari enti che lo devono vagliare, con l’obbiettivo di averlo definitivo entro novembre. Entro metà settembre verrà anche convocata l’Assemblea plenaria dei Sindaci della provincia, per discutere delle future modalità di gestione del servizio. Mi scuso per questa lunga spiegazione, ma vorrei fosse chiaro quanto lavoro comporta la mia presidenza di ATO Acqua e quanto sia fondamentale per garantire acqua buona, abbondante ed a costi corretti, che ogni giorno sgorga semplicemente aprendo il rubinetto a casa propria!

    In mattinata i bambini (3-5 anni) della nostra Estate Ragazzi, accompagnati da assistenti e volontari, sono venuti in via Cavour con le loro piccole biciclette, dove li ha salutati Cravero (foto): un momento molto simpatico ed educativo!

     

    Alle 16 celebro il matrimonio fra Neredva e Giuseppe, quindi con Reinero incontriamo un operatore per una pratica urbanistica complessa. Ancora quattro brevi incontri prima di chiudere questa giornata infinita: con Fissore per questioni del Personale; con Ferrero, Astegiano e Bergesio per approfondire i lavori alla stazione ed altro sul trasporto locale; con Bergesio, che mi racconta della propria importante esperienza al master appena concluso; con Sara Cravero sui rifiuti.

    Alle 21 Fogliato si reca ad Alba per la celebrazione dei 200 anni della Diocesi.

    Un grazie di cuore ai bambini della scuola Mosca che mi hanno fatto dono di alcune ottime zucchine dell’orto didattico, tramite il loro ‘nonno aiutante’ Dino Testa.

    Vivissime condoglianze alla famiglia per la scomparsa di Domenico Clerico, uno dei grandi e storici produttori di vino delle nostre Langhe: una persona che, pur interpretando appieno i tempi nuovi della nostra viticoltura, tanto apprezzata ovunque nel mondo, ha saputo mantenere quel suo modo di essere sempre legato al duro lavoro del vignaiolo. Grazie Domenico!

     

  • 15-16/7: la Polenta degli Alpini braidesi a Chiusa Pesio

    Sabato 15

    Alle 9 partecipo a Sant’Andrea al funerale di Paolo Calandri: condoglianze vivissime a tutta la famiglia. Con Isu parliamo della Commissione Sicurezza e del programma della Scuola di Pace per il 2017-2018. Ricevo una persona per urbanistica, quindi ho un incontro per il Piano sicurezza di Cheese. Firmo inoltre una serie di pratiche di Stato Civile.

     

     

     

     

     

    Alle 16 Borrelli è a Pollenzo per celebrare il matrimonio di Laura e Antonio. Alle 20 con Ugo e gli amici andiamo a Cherasco (Moglia) al Duvert: Alfredo Bernoco e la sua brigata festeggiano i dieci anni dall’apertura del locale, con una festicciola molto partecipata e… gustosa. Questa osteria ha saputo trovare un proprio spazio grazie all’originalità della cucina, alla cura delle materie prime e alla simpatia del personale.

    In serata si svolge un grande appuntamento di Collisioni a Barolo: a proposito segnalo che venerdì il trio che ha avuto tanto successo, Consoli/Gazzè/Silvestri, venerdì ha effettuato le prove nel nostro Auditorium Arpino. Franco Burdese mi comunica la propria soddisfazione per il conseguimento dei primi 18 diplomi del nostro ITS Agroalimentare: complimenti a tutti!

    Domenica 16

    Oggi si tiene l’annuale Polenta degli Alpini a Chiusa Pesio, con una folta partecipazione di braidesi, fra i quali Messa. Io accompagno mia mamma alla messa di Bescurone, poi con Ugo facciamo il giro degli acquisti al Mercato della Terra.

    Nel pomeriggio il parco della Zizzola ospita il laboratorio di Land Art dedicato ai ragazzi dai 6 ai 12 anni, organizzato dal Museo di Palazzo Traversa.

    Alle 14 porto il saluto alla partenza del nuovo tour di Bra Sotterranea, che riscuote anche questa volta una bel successo, grazie al dinamico Davide Lanzoni accompagnato da Anna Fanigliulo. Il resto della giornata lo dedico alla famiglia (Stefano è venuto a trovarci ) e ad un po’ di riassetto della casa.

    Felicitazioni all’amica Gerina e al marito per la nascita di Giulia, che farà compagnia al fratellino Emanuele.

  • 14/7: stazione ferroviaria, Trenitalia fa opere di ammodernamento per circa 4 milioni di euro

    Alle 8 ricevo un impresario per una pratica urbanistica, quindi con Borrelli vediamo l’organizzazione degli eventi del prossimo weekend. Con Chianese prepariamo la riunione del Comitato Tecnico di ATO Acqua di lunedì, quindi alle 10 facciamo una riunione di coordinamento fra Segretario e Dirigenti per la divisione dei compiti per Cheese. Alle 11 ricevo un operatore agricolo per una pratica edilizia riguardante una stalla.

    Alle 14.30 al Movicentro incontriamo Trenitalia, che presenta in dettaglio le opere già fatte e quelle in corso nei prossimi mesi alla stazione ferroviaria. L’importo delle opere ammonta alla bella cifra di circa 4 milioni di euro, e comprende l’innalzamento dei marciapiedi, la riqualificazione delle pensiline e dell’atrio, il rifacimento del sottopassaggio con gli ascensori, i nuovi servizi igienici, il rifacimento della facciata. Ieri, dopo la presentazione (a cui erano presenti anche Ferrero, Borrelli, Isu, Gemma e Panero) abbiamo inaugurato uno dei primi lavori (foto): il nuovo accesso ai binari nei pressi del passaggio a livello, che elimina la strettoia sull’angolo fra il passaggio a livello e la stazione. Siamo molto soddisfatti delle opere in corso (senza dimenticare quelle già concluse a Bandito, oltre all’elettrificazione della Alba-Bra), che vedono una stretta collaborazione con Trenitalia ed una positiva disponibilità all’ascolto da parte dell’azienda. Grazie a tutti coloro (in particolare Ferrero) che operano per darci un sistema ferroviario adeguato ai nostri tempi!

    Alle 16 mi reco al funerale del papà di Domenico Olivero: condoglianze a tutta la famiglia. Alle 21 due appuntamento: il tradizionale ballo liscio alla Madonna dei Fiori e l’importante spettacolo di burattini nel cortile di Palazzo Garrone, nell’ambito della rassegna Burattinarte che coinvolge anche Alba.

    Complimenti inoltre alla nostra giovane ciclista Arianna Corino, che continua a mietere successi, secondo una lunga tradizione familiare. Un’ottima notizia è infine che il nostro progetto per il bando regionale dei PPU (Progetti di Pubblica Utilità) si è classificato al primo posto nel settore della cultura, per un importo di 50.000 euro che permetterà di coinvolgere una decina di persone in cerca di occupazione.

    Brutte notizie invece ci arrivano dai mass media: quattro donne uccise nelle ultime 24 ore, e una in coma. Le tragedie dei femminicidi non si fermano. Serve una nuova coscienza da parte maschile, ma anche la prevenzione mediante la legge contro lo stalking ed il coraggio delle donne di dire subito basta ai maltrattamenti.

  • 12-13/7: regolamentazione della sosta dei pullman al Movicentro

    Mercoledì 12

    Oggi dedico la giornata alla mia salute, passo solo un attimo in Comune a firmare una lettera nel pomeriggio; ma i miei assessori fanno cose rilevanti cui accenno.

    Borrelli conferisce due cittadinanze ed inoltre ha diversi incontri per Cheese: quest’anno gli aspetti tecnici della manifestazione legati alla sicurezza sono molto impegnativi. Alle 14.30 Ferrero è all’Assessorato regionale ai Trasporti, dove con Regione e Agenzia Piemonteste per la Mobilità si tiene un importante incontro per i percorsi, le fermate e gli orari dei treni.

    Bailo in mattinata incontra Agatà Comande, presidente della Consulta Pari Opportunità, per pianificare la prossima edizione della Biennale d’Arte al Femminile.  Inoltre inizia i contatti per il convegno di ottobre alla Biblioteca sui libri e gli ex-libris. Alle 21 Messa partecipa al rosario per la scomparsa della mamma del nostro caro Beppe Bonetto.

    Giovedì 13

    Anche oggi devo dedicarmi alla cura della salute, salvo l’incontro con Cravero dalle 18.30 alle 20 per approfondire le linee guida dell’ormai prossimo appalto rifiuti.

    In mattinata Borrelli si reca al funerale della mamma del compianto Beppe Bonetto. Alle 17 Messa scende ad Alba per partecipare all’Assemblea sociale di Egea. Alle 21 sempre Messa interviene al Cinema all’Aperto: questa sera la proiezione, molto partecipata (foto) è in via Piumati.

    A seguito di segnalazioni di Ambrogio, abbiamo stabilito con la ditta appaltatrice del trasporto locale un accordo sulla sosta dei pullman al Movicentro. L’azienda ha emesso un ordine di servizio per cui i pullman potranno rimanere accesi, per motivi tecnici,  solo quando la sosta è inferiore a tre minuti, mentre dovranno tassativamente essere spenti per soste più lunghe. Estenderemo la richiesta di questo comportamento alle altre ditte che usano il Movicentro ma non sono nostre appaltatrici.

    Oggi La Repubblica ha dedicato uno spazio amplissimo al nostro Museo del Giocattolo, sito presso la Biblioteca Civica: merita davvero una visita, e non solo da parte dei bambini, ma soprattuto da parte degli adulti che possono rivedere oggetti scomparsi della propria infanzia!

     

Pagina 4 di 88« Prima...23456...102030...Ultima »