• 21-22/1: la crisi Abet, il nuovo Consiglio comunale dei Ragazzi, il premio GSE per il risparmio energetico nelle scuole

    Lunedì 21

    Alle 8.30 si riunisce per la prima volta il Consiglio comunale dei Ragazzi recentemente eletto (fra le classi dalla 4 elementare alla 3 media). Alla riunione, coordinata da Cornaglia, partecipiamo anche io, Borrelli e Gemma: è dedicata alla reciproca presentazione dei ragazzi, i quali si rivelano molto motivati e con precise problematiche che intendono affrontare. E’ una di quelle cose che ti aprono il cuore!

    Il resto della mattinata è dedicato ad ATO Acqua: anzitutto il tavolo di lavoro con le organizzazioni sindacali, poi l’incontro con i gestori pubblici per le prossime attività, ancora il colloquio con tre Comuni  che hanno situazioni gestionali particolari, e infine il punto delle prossime scadenza fra me, l’ing. Giuliano, Chianese e Ramello.

    Alle 17 si tiene la Conferenza dei capigruppo, che informo del fatto che come ‘sette sorelle’ abbiamo scritto al Prefetto informandolo sui rischi derivanti dal ‘decreto sicurezza’; segue la decisione di intitolare l’area verde di Bandito (presso la stazione) alle Vittime della strada e il giardino di fronte all’Istituto Mucci al già sindaco dott. Francesco Brizio. Si riunisce la Commissione socioassistenza, presieduta da Milazzo, per il progetto dell’Alzheimer Cafè che prenderà il via nel mese di marzo. Alle 18 partecipo con Fogliato alla conferenza dei sindaci della socioassistenza: viene concordemente dato un giudizio positivo sulla nuova organizzazione giuridica, che è operativa da sei mesi.

    In serata ricevo la telefonata dell’amministratore delegato dell’Abet Bandieri che mi comunica la brutta notizia dell’intenzione dell’azienda di avviare la procedura per 112 licenziamenti: si apre un momento difficile per  i lavoratori e per tutta la nostra città.

    Martedì 22

    Buon compleanno ad Ugo.

    La mattinata è dedicata alla riunione di giunta, che in primo luogo ascolta Ferrero che illustra la proposta completa del tpl locale che verrà presentata i prossimi giorni all’Agenzia per la Mobilità del Piemonte. Inoltre delibera gli indirizzi per la gestione 2019 della Casa delle Associazioni, il fondo compensativo Tari per le utenze non domestiche, il contributo per BurattinArte. Viene anche approvato un comunicato stampa sulla situazione che si è determinata all’Abet con l’intenzione aziendale di operare 112 licenziamenti: esprimiamo tutta la nostra contrarietà all’ipotesi (v. quanto ho scritto su Facebook).

    Alle 10 mi assento per firmare (finamente!) la convenzione per i lavori di ampliamento del Big Store, che permetteranno al Comune di disporre (a carico dell’azienda) di due importanti lavori: la sistemazione di parte di strada Crosassa e della pista ciclabile fra la Madonna dei Fiori e l’incrocio con strada Crosassa.  Sono molto soddisfatta che la pratica sia andata in porto e che a breve partano questi lavori.

    A mezzogiorno incontriamo Artigiani e Ascom per organizzare la Fiera di Pasqua. Alle 14.30 con Messa e Fogliato siamo alla scuola di San Michele, dove scopriamo una targa (l’altra è alla materna Rodari di via Ospedale) che testimonia i lavori per il risparmio energetico presso le nostre scuole, che hanno vinto il premio del gestore nazionale GSE, consistente anche in un piccolo finanziamento, per il quale si sono molto adoperati i nostri uffici (foto). A seguire ci rechiamo a Roreto, dove l’azienda informatica Tesi presenta un complesso e molto rilevante progetto di ampliamento delle attività, che avrà riflessi non solo a Cherasco ma anche a Bra.

    Alle 18 sono ai Salesiani per la messa di San Sebastiano, quindi alle 19 ho convocato la Conferenza dei capigruppo per parlare della difficile crisi all’Abet. Cravero e Fogliato conducono ancora gli ultimi due incontri per l’informazione sulla nuova raccolta rifiuti: alle 18 con gli amministratori di condominio e alle 21 con la cittadinanza all’auditorium Arpino (foto).