• 24/12-6/1: lavoro e vacanze mescolate nel periodo natalizio

    Mi scuso con i miei lettori ma nel periodo natalizio non sono riuscita ad aggiornare il mio diario. Faccio un sintetico riepilogo adesso. Lavoro ancora tutta la mattina del 24, passo il giorno di Natale con la famiglia a casa di mia mamma (ma cuciniamo Fiorenza e io), il giorno di Santo Stefano vado a visitare con Ugo i simpatici presepi dei Giardini della Rocca. Alle 19 con Borrelli siamo al rosario per la dolorosa scomparsa del giovane Francesco Castagno.

    Riprendo il lavoro il 27 con una giornata molto impegnativa. Al mattino con Ferrero siamo all’Agenzia per la Mobilità Piemontese per le linee extraurbane del 2019, quindi di corsa vado all’ospedale di Verduno, dove con Chiamparino, Saitta, la Fondazione, la dirigenza ASL e il sindaco di Verduno constatiamo che il blocco dei lavori delle ultime settimane (dovuto a problemi della ditta e non a inadempienze della parte pubblica) dovrebbero essere stato risolto. Alle 16.30 facciamo l’ultima riunione di giunta dell’anno, quindi celebro un matrimonio ed infine con tutta la giunta facciamo la conferenza stampa di fine anno, in cui illustriamo le “sette buone notizie” che possiamo dare ai braidesi in questo momento (c’è un dettagliato comunicato stampa sul sito del Comune). Alle 20.30 vado al rosario per la tragica scomparsa del 26enne Francesco Traversa: condoglianze vivissime a tutta la famiglia e in particolare all’amico Tonino. Il 28 alle 11 sono ad Alba per un’importante Assemblea dell’ATL.

    Da sabato 29 a mercoledì 3 siamo in vacanza con gli amici in Provenza: visitiamo in particolare Marsiglia, Aix e Avignone. Un momento di relax ma anche con un po’ di movimento fisico di cui sono molto contenta (foto).

     

     

     

    A Bra l’evento più importante è l’inaugurazione del nuovo portale bronzeo del santuario della Madonna dei Fiori, cui intervengono Fogliato, Messa e Conterno (foto).

    Il 3 ritorno in tempo per andare al funerale di Toni Dellavalle, una storia personale molto dolorosa. Venerdì 4 lavoro tutto il mattino, delego Borrelli a celebrare un matrimonio, poi alle 20.30 con tanti amici siamo alla Tombolata della condotta braidese di Slow Food, con una grande partecipazione e una marea di premi. Sabato 5 sono ancora in municipio durante la mattinata, poi il pomeriggio alle 16  con Borrelli interveniamo in via Gallina all’inaugurazione della nuova attività di parrucchiera della giovane Angelica Riccio: tanti auguri a lei, alla mamma e al papà, l’amico sansostese Silvio Riccio. A seguire partecipo alla messa di anniversario di Mavi Testa. In giornata riceviamo anche la visita di Stefano e Francesca, appena tornati dal viaggio di nozze che avevano posticipato.

    Il giorno della Befana è dedicato al pranzo da Gemma di Roddino, una bella tradizione che si ripete puntuale da circa una quindicina d’anni. Come sempre oltre settanta persone, con le specialità ‘casalinghe’ ma imbattibili di Gemma, la musica del duo Gallizio-Cambieri, i ricchissimi premi della lotteria (foto).

     

     

     

    Dopo il pranzo Fogliato e Messa si recano ai Battuti Neri, per la cerimonia di insediamento dei tre nuovi rettori, mentre io vado ancora a Bandito per l’ultima rappresentazione del Presepio vivente, veramente ricca di personaggi: un grazie di cuore a tutti i numerosissimi volontari.

    Condoglianze ad Annalisa Rossi per la scomparsa della mamma avvenuta qualche giorno fa.

    Allego la foto (di Messa) della nuova illuminazione a led nella scuola materna Montecatini.