• 1-3/2: il weekend della Merla porta la neve

    Venerdì 1

    Oggi le scuole sono chiuse per il rischio neve che abbiamo valutato importante. Alle 8 con Borrelli ed i funzionari vediamo alcune questioni del Patrimonio, quindi vengo intervistata nell’ambito del libro che si intende fare per il 50° della costruzione del Palazzetto dello Sport. Seguono una serie di incontri che occupano il resto della mattinata: con una professionista per urbanistica; con due giovani che mi presentano un progetto per girare una serie di ‘telefilm’ in città (li indirizzo a Borrelli); con una persona per lavoro; con Fissore sul personale.

    In serata vengo avvisata che un’auto ha gravemente danneggiato il portone delle Maschili in via Vittorio: visto da numerosi cittadini, il guidatore si è dato alla fuga ma mediante la targa è stato presto identificato e fermato dalla Polizia municipale.

    Sabato 2

    Anche oggi (San Biagio, Candelora) è una giornata di intensa nevicata, che affrontiamo con tutto il nostro impegno per ridurre i disagi. In mattinata abbiamo sparso sabbia e sale per contrastare il difficile problema ghiaccio. La nevicata del pomeriggio non sta provocato grandi problemi essendo molto “bagnata”. Domani mattina nuovamente in azione sabbia e sale sulle salite.

    Per questa causa, la ‘pizza solidale’ dell’associazione SOS Bra chiama Bra viene rinviata. Per lo stesso motivo in mattinata rinuncio a recarmi a Cuneo, dove si svolge la presentazione del nuovo libro di Giovanni Quaglia: con lui mi impegno a fare presto la presentazione a Bra.

    Alle 10 Messa, Bailo e Panero partecipano all’iniziativa per il tesseramento indetta dall’Anioc (foto). Contemporaneamente Fogliato e Isu partecipano alla presentazione del libro del presidente nazionale del Forum delle Famiglie Gigi De Palo. Alle 11 con Borrelli facciamo il punto sulle sue attività.

    Alle 14 intervengo alla bella manifestazione in piazza Caduti per contrastare la politica governativa sulle migrazioni (decreto Salvini): anche Bra, con l’organizzazione di Patrizia Franco, nonostante la forte nevicata, ospita la manifestazione insieme ad altre 300 città e paesi d’Italia, fra cui tutte le nostre ‘sette sorelle’ (sono presenti Fogliato, Borrelli, Isu, Gemma, Milazzo, Ambrogio, Amajou). In serata Fogliato e Messa partecipano allo spettacolo offerto dall’Auser, recitato dal Piccolo Teatro Braidese (foto), poi si recano a portare il saluto alla cena dei cacciatori braidesi.

    Domenica 3

    Alle 9 incontro un imprenditore per una pratica urbanistica, quindi con Messa facciamo il punto sulla gestione neve e sulle azioni per ridurre il ghiaccio del giorno seguente. Alle 17.30 mi reco da Beppe e Tonino Saglia per portar loro le condoglianze per la scomparsa della mamma Eleonora, detta Norina, che per tanti anni passò l’estate a Pian del Re come una delle cuoche delle mitiche Casermette.

    Condoglianze anche a Tarcisio Priolo e famiglia per la scomparsa della mamma.