• 15-18/2: le manifestazioni per la conclusione dell’Asti-Cuneo: il 26 alle 8.30 siamo al Bergoglio

    Venerdì 15

    Inizio alle 8 con tre incontri: con Cravero sui rifiuti, con Ramello sui lavori su via Cuneo-via Cherasco, con Chianese su ATO Acqua. Alle 11 con Fogliato, Barbero Ascom, l’Agenzia Piemonte Lavoro ed alcuni consiglieri facciamo la conferenza stampa sull’iniziativa Io Lavoro, che si farà anche a Bra giovedì 21: un’occasione da non perdere, con ben trenta aziende locali che attivano colloqui per assumere personale.

    Alle 15 parto per Cuneo: in Prefettura si svolge una riunione del sindaci dei maggiori centri della provincia per esporre le nostre difficoltà all’attuazione di alcune parti del decreto Salvini. Alle 17 ci spostiamo in Provincia, dove il presidente Borgna, con molti sindaci, rappresentanti delle categorie economiche e sociali e parlamentari organizziamo le prossime manifestazioni contro l’insensato blocco messo dal governo alla conclusione dell’Asti-Cuneo. E’ del tutto inutile che il consigliere regionale del M5S Campo ci spieghi che l’autostrada sarà completata a spese dello Stato: a parte il fatto che il più contento di tutti di questa soluzione è l’appaltatore Gavio, ci devono dire con quali fondi, su quali capitoli di bilancio, con che tempistica. Le chiacchiere stanno a zero, a quattro mesi di distanza dall’incontro con Toninelli e le sue vuote promesse. Si inizia martedì 26, appuntamento alle 8.30 in cima a salita Bergoglio: invito tutti i braidesi a partecipare.

    Alle 21 Fogliato e Bailo sono al Politeama per il concerto della Banda cittadina in occasione di San Valentino. Bailo interviene anche all’Assemblea degli Amici dei Musei, che elegge anche il nuovo direttivo dell’associazone, che sta compiendo da anni un utilissimo lavoro per la valorizzazione del nostro patrimonio museale. Un gruppo numeroso del PD braidese si reca a Cuneo per la conferenza sull’Europa di Carlo Calenda, che riscuote un successo straordinario.

    Appena posso io vado a trovare mia mamma, che oggi è caduta in casa: per fortuna gli esami al pronto soccorso non mostrano nessuna conseguenza, se non un  bel po’ di paura per lei e per tutti.

    Sabato 16

    In mattinata Fogliato è all’interessante convegno all’auditorium CRB sulle esperienze concrete di alternanza scuola-lavoro, promosso dal nostro Liceo: una dimostrazione che, quando le cose si fanno seriamente, funzionano! Fogliato si allontana per andare con Bailo alla Biblioteca civica, dove  vengono distribuiti i libri della bella iniziativa per i bambini Nati per Leggere.

    Io alle 11.30 faccio con Bailo il punto sulla situazione e sulle iniziative dei nostri Musei. Dedico il resto della giornata al riposo e all’assistenza a mia mamma.

    Domenica 17

    Nel weekend Isu si reca all’Assemblea nazionale delle Città della Faternità a Santa Maria Capua Vetere: in quanto Comune fondatore, Bra si vede assegnare la vicepresidenza dell’associazione, nella mia persona in quanto sindaco, anche se è Isu a sobbarcarsi tutto il lavoro pratico (foto).

    Dopo aver incontrato una persona per lavoro, faccio gli acquisti al Mercato della Terra e poi con Borrelli parliamo delle iniziative per il Carnevale che faremo insieme all’Ascom. Nel pomeriggio Borrelli e Fogliato sono a Bra Sport, dove si svolgono le premiazioni alla nostra squadra femminile di hockey under 16, che ancora una volta si aggiudica il campionato italiano indoor. In questo weekend straordinario per l’hockey braidese, anche la squadra maschile diviene campione d’Italia (foto). E’ proprio il caso di dire: la storia continua!

    Condoglianze vivissime a Marco Gallarato per la morte del papà.

    Lunedì 18

    Inizio la settimana incrociando Chianese che parte per Genova, dovendo seguire in Regione Liguria alcune pratiche per la nostra Colonia marina. Oggi prende servizio il nuovo dirigente dell’Urbanistica e Ambiente, il dott. Stefano Tealdi: un ringraziamento di cuore all’arch. Benvenuta Reinero che ci ha lasciati dopo anni di notevole impegno, un benvenuto ed un augurio di buon lavoro a chi entra a far parte della nostra bella squadra.

    Il mattino è dedicato ad una raffica di incontri: con l’ing. Biscardi sulla raccolta rifiuti, con Curti per il Carnevale, con Fissore sul personale, con Cravero sui rifiuti, con Ferrero per l’attuazione tecnica del tpl (paline, pubblicità, ecc.) che finalmente può prendere il via.

    Alle 16 parlo con con Borrelli del prossimo Cheese, quindi incontro una persona per lavoro e poi l’amico dott. Cesare Ferro per un saluto. Infine facciamo una riunione del Coabser per la prossima Assemblea, con il presidente Valsania ed alcuni sindaci.

    Una nota simpatica: ho ricevuto la lettera di una gentile signora che mi richiede di occuparmi della sistemazione delle lancette del campanile di San Giovanni, che sono indietro di un quarto d’ora rispetto a quanto correttamente suonato dalle campane. Avviso il parroco, che mi assicura che farà il possibile per farlo, compatibilmente con la sicurezza dell’operazione.

     

  • 13-14: Maurizio Martina incontra i lavoratori Abet e poi presenta la propria candidatura a segretario PD

    Mercoledì 13

    Alle 8 incontro una giovane ostetrica che vuole aprire un’attività con delle colleghe e che mi chiede un po’ di supporto. A seguire conferisco tre cittadinanze a diciottenni, due ragazze albanesi ed un ragazzo marocchino, che tutti studiano o già lavorano. Alle 11 con l’ing. Giuliano facciamo un piano di lavoro per il prossimo appuntamento di ATO Acqua del giorno 19. Alla mezza parto per Torino, dove partecipo alla riunione del CAL, in cui si discute di due leggi regionali in preparazione: una sugli asili nido e l’altra sul diritto allo studio.

    Giovedì 14

    Alle 8 con Cravero facciamo il punto sulla situazione della raccolta rifiuti, in particolare su come colpire coloro che abbandonano i rifiuti (in luoghi che sono sempre gli stessi): una persona è già stata colta in flagrante e convocata presso la Polizia municipale. E’ meglio che gli incivili prestino ben attenzione a quello che fanno. A seguire ricevo il vicesindaco di Fossano Paglialonga per problematiche di ATO Acqua. Quindi con Messa e Ramello incontriamo Bra Energia  per consuntivare i lavori fatti sul teleriscaldamento e per la programmazione dei lavori del 2019.

    Alle 16.30 con Ciceri parliamo dei lavori in corso e dell’attuazione del tpl, quindi alle 17.30 si tiene la Conferenza dei capigruppo: Chianese ci sottopone il nuovo regolamento sulla firma digitale, poi io informo i capigruppo sull’andamento della vertenza Abet; infine decidiamo tre intitolazionia a ex-sindaci, con l’obiettivo che entro la fine della consigliatura ogni ex-sindaco venga ricordato. La sala ragazzi della Biblioteca viene dedicata a Piero Cravero; la saletta della Resistenza a Cesare Gramaglia; il campo sportivo di Bandito porterà i nomi di Beppe Bonetto e di Gianni Bergesio.

    Alle 20.45 insieme a Fogliato e agli on. Chiara Gribaudo e Maurizio Martina incontriamo una delegazione dei rappresentanti sindacali dell’Abet: i due parlamentari garantiscono il proprio impegno a coinvolgere il Mise nella trattativa qualora insorgessero difficiltà in sede locale. Alle 21.15 un Polifunzionale gremito da 150 persone accoglie Maurizio Martina, candidato alle Primarie del PD del prossimo 3 marzo. L’ex-ministro dell’Agricoltura espone con convincente pacatezza le proprie ragioni, che restano comunque ben ancorate alle ragioni superiori dell’unità del Partito Democratico: grazie a lui e a Chiara Gribaudo per l’intensa serata (foto).

  • 11-12/2: l’avvio dell’Alzheimer Cafè, la nuova convenzione per la gestione del Macello e altro ancora

    Lunedì 11

    Dopo quattro incontri di inizio settimana, passa a salutarmi (e a portarmi la tessera 2019) Stefano Milanesio, presidente locale dell’Anioc, che ringrazio per il suo impegno. Con Fogliato sono poi alla messa dell’Avo (volontari ospedalieri) che si celebra presso la cappella dell’ospedale. Alle 16 faccio due riunioni per urbanistica, quindi incontro Massimo Vuerich con cui facciamo il punto sulle attività dei volontari braidesi della Protezione civile.

    Martedì 12

    Dopo un incontro con Borrelli per questioni del turismo, si svolge fino a mezzogiorno una densa riunione di giunta: fra molte altre cose, deliberiamo l’adesione al sistema dei pagamenti pubblici detto PagoPA, la cooperazione con l’associazione Mosaico per la Scuola di Pace, il progetto di fattibilità per la manutenzione straordinaria delle strade 2019.

    Interrompiamo la riunione di giunta prima per ricevere i bambini della scuola Collodi (piazza Valfrè), che fra l’altro ci portano una poesia che modifica quella di Rodari sulle strade adattandola alle vie braidesi (foto).

    Poi per la firma dell’importante convenzione con l’associazione Macellai braidesi, presieduta da Masino Testa, per la gestione pluriennale del nostro storico Macello: siamo veramente contenti di questo risultato, che ‘mette in sicurezza’ una gestione che garantisce l’alta qualità e i rigorosi controlli cui è sottoposta la nostra rinomata carne. A mezzogiorno altra riunione con commerciati e artigiani per la Fiera di Pasqua.

    Alle 15, con i presidenti delle Commissioni Sanità Mauro Fontana (coordinatore del progetto) e Socioassistenza Maria Milazzo e il presidente dell’associazione La Cordata Dino Testa, presentiamo alla stampa e ai cittadini il progetto dell’Alzheimer Cafè, che partirà il 1° marzo presso i locali del Centro di incontro Anziani, che ringrazio per la disponibilità. Vi opereranno due assistenti sociali e dei volontari, fra i quali l’amica Luigia Capponi, la quale mi diede l’idea qualche anno fa. Grazie anche a Smareglia senza il quale il progetto non si sarebbe concretizzato in tempi rapidi. E’ una soddisfazione per tutta l’amministrazione, e in particolare per me e l’assessore all’Assistenza Fogliato, aver realizzato questo pezzo importante del nostro programma, che dimostra ancora una volta l’elevata qualità dei nostri servizi socioassistenziali. A seguire ho ancora due incontri in questa produttiva giornata lavorativa.

    I risultati che giungono a conclusione della raccolta dell’indifferenziata di questi due giorni sono molto positivi: le anomalie (che non hanno bloccato la raccolta ma solamente prodotto un avviso) sono calate verticalmente dalla settimana precedente, mostrando un servizio che sta andando a regime. Rimangono certamente molti problemi particolari, che saranno affrontati appena possibile: ma voglio qui ringraziare la cittadinanza che ha risposto bene alla sfida che viene posta dalle nuove modalità di raccolta. C’è qualcuno che abbandona dei sacchi in luoghi impensati, come davanti al Movicentro, non sappiamo dire se per incuria o deliberata provocazione: a costoro dico che i cittadini meritano maggior rispetto, perchè sono loro che pagano la pulizia.

     

  • 8-10/2: il Giorno del Ricordo delle foibe e dei profughi di Istria e Dalmazia

    Venerdì 8

    Dopo un paio di incontri, con Rambaudi parliamo dello strumento di cui ci hanno fatto dono gli Spiriti Liberi: dall’esame tecnico si è visto che può essere utile per misurare la qualità dell’aria (seppure secondo standard diversi) all’interno di un locale, mentre non è adeguato alle rilevazioni all’aperto; per questa ragione verrà destinato al Museo Craveri per scopi didattici e dimostrativi. Fogliato e Isu si recano alla partenza del pullman che porta i ragazzi (50 fra braidesi e albesi) a Torino per la partenza del Treno della Memoria con destinazione Auschwitz, continuando una bella tradizione che dura da anni.

    Ricevo l’ing. Bertoluzzo con cui facciamo il punto sulla nuova legge regionale sui rifiuti, quindi con Saglia vediamo i lavori (che inizieranno a marzo) per il nuovo ascensore situato nel cortile della scuola Montalcini. Alle 17 con Borrelli parliamo con alcuni dei ragazzi interessati al progetto per la nuovo pista da skateboard (già finanziata). Alle 20.30 ci sono due rosari che seguo in parte entrambi, portando le condoglianze alle famiglie: quello in suffragio della mamma dei fratelli Rossetti e quello per la signora Testa vedova Rolfo.

    Sabato 9

    Alle 8.30 con Borrelli e Isu partiamo per Torino, con destinazione la manifestazione di avvio della campagna elettorale di Sergio Chiamparino come presidente della Regione Piemonte: un clima di grande partecipazione ed entusiasmo per questa complicata impresa, in cui l’amico Sergio con la consueta generosità ha deciso di buttarsi.

    Tornati, decidiamo subito di avviare la costituzione di un Comitato locale di sostegno: chi vuole aderire può rivolgersi alla sottoscritta, con sms o whatasapp, grazie a tutti. Anche qui come a Bra, i competitors sono per ora sconosciuti! Alle 17.30 ho ancora due incontri, per lavoro e per urbanistica.

    Domenica 10

    Dalle 9 alle 10.30 faccio un incontrp per le prossime elezioni, poi mi reco alla Madonna dei Fiori per la messa del Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe e dei profughi di Istria e Dalmazia. Alle 11.30 ci trasferiamo nella piazza che porta lo stesso nome, dove di fronte ad un numeroso pubblico (e con la presenza di quasi tutta la giunta e di numerosi consiglieri di maggioranza e minoranza) facciamo la cerimonia del ricordo. Parlo io e poi la signora Luciana Rizzotti, che ormai da anni porta avanti (con libri e testimonianze diverse) una importante attività di conservazione e trasmissione della memoria dei luttuosi accadimenti di circa 70 anni orsono (foto di Luciano Cravero).

    Alle 14.30 con Borrelli sono al palazzetto di Bra Sport, dove si svolge l’ultima partita del torneo di hockey femminile, che si conclude 3 a 1 e consacra ancora una volta la squadra braidese come campione nazionale indoor. Grazie alle splendide ragazze che ogni anno tengono alto il nome della città!

     

  • 6-7/2: grandi successi per la Volley Libellula e per l’Hockey maschile

    Mercoledì 6

    Oltre ad incontri vari, conferisco 3 cittadinanze a persone (due uomini e una donna) di tre nazionalità diverse. Alle 10 con Ferrero andiamo a Cuneo per la conferenza stampa di presentazione del tpl cittadino, ne approfittiamo per discutere a margine sulla chiusura del progetto di tpl per la zona braidese. Siamo a casa che sono passate le 14, poi alle 16.30 sono di nuovo in Comune per diverse riunioni, fra cui una con la presidente della Fondazione CRB Vigna per l’avanzamento della fusione nella Fondazione CRC.

    Una notizia forse marginale ma non per tutti a Bra: è morto Jack, il formidabile cagnolino di Simona Borgogno, che scorrazzava da solo in città da un negozio all’altro, stupendo tutti per la sua intelligenza.

    Giovedì 7

    Oggi è un giorno importante per lo sport braidese: le ragazze della Libellula Volley (foto) e la squadra dell’Hockey maschile hanno vinto importanti trofei: le prime la Coppa Piemonte di serie C, i secondi il campionato italiano under 14. Complimenti a tutti!

    Dopo due incontri per lavoro e per urbanistica, con Cravero facciamo il punto sulla nuova raccolta rifiuti: sono molte le persone che sono venute ancora a ritirare i sacchetti rossi e per richieste di informazioni. Altrettante le chiamate al telefono, a cui è stata adibita una persona fissa: purtroppo mi è stato spiegato che a causa di un guasto Telecom (che spero sia già stato riparato mentre scrivo queste note) a volte sembra che non risponda nessuno quando in realtà la linea è occupata.

    Da lunedì 11 partiranno i lavori in via Cuneo per la rotonda con via Cherasco: con Messa e Ramello incontriamo l’ing. Trincianti di SCR per la gestione dei lavori. Non vi saranno interruzioni del traffico, ma solamente i divieti per i mezzi pesanti e lo spegnimento (temporaneo) del semaforo con corso IV Novembre.

    Alle 14.30 Bailo mi sostituisce nell’incontro con i bambini della scuola di San Michele che sono in visita per vedere il funzionamento dello Stato civile e del rilascio delle carte di identità (foto). Io alle 16 parto per Alba, dove si tiene una riunione con il sindaco Marello e altri su ATO Acqua e su SISI.

    Alle 18.30 sono di nuovo in Comune per una riunione con Ferrero, Borrelli, Messa e Ciceri per l’attuazione tecnica del tpl che è prossimo alla definitiva approvazione. Infine con il direttore dell’ASL Veglio vediamo l’organizzazione di un incontro a breve per informare la cittadinanza di che cosa avverrà concretamente con il trasferimento dell’ospedale a Verduno, in particolare per le prestazioni ambulatoriali.

    Condoglianze vivissime a Mariella Rossetti e ai fratelli per la scomparsa della mamma.

     

  • 4-5/2: a Pollenzo la Giornata della lotta allo spreco alimentare

    Lunedì 4

    Complimenti vivissimi a Benedetta Borrelli (figlia di Antonio e nipote di Massimo), giunta venerdì scorso in finale dell’ Italia’s Got Talent 2019​: dopo il diploma all’Istituto Guala è cresciuta come ballerina alla Joanne Cook Dance Academy​ di Bra​ e ora fa parte dell’importante Gypsy Musical Academy​ di Torino.​ Nella foto (grazie a IdeawebTV) mentre abbraccia Claudio Bisio.

    Oggi parte la nuova raccolta differenziata dei rifiuti. Sono stati distribuiti i sacchetti rossi al 92% degli utenti, un risultato che, pur con diversi momenti di grande affollamento agli sportelli, dimostra il grandissimo senso civico dei braidesi, pur tra tanti dubbi e cose da imparare. Chiediamo a tutti di avere pazienza durante i giorni di avvio e garantiamo che non ci sarà alcuna volontà, nè oggi nè domani, di ‘fare cassa’ con multe per piccoli e involontari errori che sono del tutto fisiologici. Con buon senso e con l’aiuto reciproco andrà tutto bene, come del resto è avvenuto in moltissimi altri comuni del circordario che hanno già fatto lo stesso percorso anni fa. Grazie ai cittadini, agli operatori del servizio ed anche a noi che abbiamo speso tantissimo tempo per la preparazione, in particolare l’assessore Cravero, la cui abnegazione è stata incredibile.

    Alle 8 ho tre incontri in Comune, poi alle 9.30 parto per Cuneo con Chianese e Ramello. Facciamo prima un’importante Conferenza d’Ambito di ATO Acqua: siamo molto soddisfatti perchè a inizio febbraio siamo in grado di approvare gran parte degli interventi in montagna con i fondi dell’8% delle bollette. Segue un Comitato Tecnico, in cui consegnamo in visione la bozza della documentazione, predisposta dai legali, per la procedura di affidamento del Servizio Idrico Provinciale. Pur tra mille ostacoli, fra cui diversi ricorsi amministrativi di un gruppo di Comuni medio-piccoli, stiamo arrivando in porto con il compito principale che diverse Assembleee dei sindaci dell’intera provincia ci hanno affidato. Nel primo pomeriggio continuo in Provincia con una riunione per la progettazione della bretella che collegherà il ponte di Pollenzo con via Nogaris, opera già finanziata.

    Alle 14 Borrelli e Gemma partecipano ai funerali della mamma di Beppe e Tonino Saglia. Io sono di ritorno per le 17: passo in Comune per alcune firme urgenti, poi corro all’auditorium Arpino, dove i Salesiani dei 4 centri provinciali del CNOS consegnano i diplomi, con la presenza anche dell’assessore regionale Gianna Pentenero e di Fogliato. Concludo l’impegnativa giornata con un incontro con Beppe Ierardi.

    Purtroppo in giornata mi giunge la notizia dello stupido e offensivo atto vandalico che ha colpito il monumento dell’Aido situato fra via Sarti e l’Istituto Guala: ci impegnamo a cercare in ogni modo i responsabili tramite le telecamere presenti in zona, e auguriamo all’Aido di poter ripristinare quanto prima l’opera di Danilo Paparelli.

    Martedì 5

    Alle 8 con Ramello incontro un operatore per urbanistica, quindi si svolge la riunione di Giunta, che dura tutto il mattino: approviamo fra l’altro la stagione concertistica estiva Bacco&Orfeo, discutiamo diversi patrocini per manifestazioni, i lavori per il superamento delle barriere architettoniche alla scuola Montalcini, la Fiera di Pasqua e molto altro.

    Alle 14.30 si tiene l’incontro fra la Giunta e i rappresentanti dei commercianti locali, il presidente Ascom Barbero ed i Comitati di via: riscontriamo le strutturali difficoltà del piccolo commercio, ma anche una comune volontà di proseguire la stretta collaborazione per iniziative comuni, come avvenuto da molti anni. A seguire con Fogliato scendiamo a Pollenzo, dove per prima cosa vengo intervistata su come viene governata la presenza di tanti ragazzi di UniSG in una piccola città come la nostra. Alle 16.30 segue una bella iniziativa per Giornata della lotta allo spreco alimentare, organizzata dalla nostra ASL con UniSG, Slow Food e quattro istituti scolastici: l’Arte Bianca di Pollenzo, l’Apro di Alba, i nostri Mucci e CNOS. Viene conferito il premio Slow Food per chi ha creato le migliori ricette con gli avanzi della cucina.

    Alle 18 passo a casa per un po’ di riposo, poi alle 20 sono da Battaglino per l’Assemblea sociale del Panathlon, su invito della presidente Gina Spitaleri, per presentare insieme a Borrelli il progetto (finanziato appunto dal Panathlon che ringraziamo di cuore) presso il centro di aggregazione collegato alla media Dalla Chiesa, che prevede la nuova pista da skateboard e (mediante un bando che speriamo di vincere) la riqualificazione del campo sportivo e delle relative attrezzature.

     

     

     

     

  • 1-3/2: il weekend della Merla porta la neve

    Venerdì 1

    Oggi le scuole sono chiuse per il rischio neve che abbiamo valutato importante. Alle 8 con Borrelli ed i funzionari vediamo alcune questioni del Patrimonio, quindi vengo intervistata nell’ambito del libro che si intende fare per il 50° della costruzione del Palazzetto dello Sport. Seguono una serie di incontri che occupano il resto della mattinata: con una professionista per urbanistica; con due giovani che mi presentano un progetto per girare una serie di ‘telefilm’ in città (li indirizzo a Borrelli); con una persona per lavoro; con Fissore sul personale.

    In serata vengo avvisata che un’auto ha gravemente danneggiato il portone delle Maschili in via Vittorio: visto da numerosi cittadini, il guidatore si è dato alla fuga ma mediante la targa è stato presto identificato e fermato dalla Polizia municipale.

    Sabato 2

    Anche oggi (San Biagio, Candelora) è una giornata di intensa nevicata, che affrontiamo con tutto il nostro impegno per ridurre i disagi. In mattinata abbiamo sparso sabbia e sale per contrastare il difficile problema ghiaccio. La nevicata del pomeriggio non sta provocato grandi problemi essendo molto “bagnata”. Domani mattina nuovamente in azione sabbia e sale sulle salite.

    Per questa causa, la ‘pizza solidale’ dell’associazione SOS Bra chiama Bra viene rinviata. Per lo stesso motivo in mattinata rinuncio a recarmi a Cuneo, dove si svolge la presentazione del nuovo libro di Giovanni Quaglia: con lui mi impegno a fare presto la presentazione a Bra.

    Alle 10 Messa, Bailo e Panero partecipano all’iniziativa per il tesseramento indetta dall’Anioc (foto). Contemporaneamente Fogliato e Isu partecipano alla presentazione del libro del presidente nazionale del Forum delle Famiglie Gigi De Palo. Alle 11 con Borrelli facciamo il punto sulle sue attività.

    Alle 14 intervengo alla bella manifestazione in piazza Caduti per contrastare la politica governativa sulle migrazioni (decreto Salvini): anche Bra, con l’organizzazione di Patrizia Franco, nonostante la forte nevicata, ospita la manifestazione insieme ad altre 300 città e paesi d’Italia, fra cui tutte le nostre ‘sette sorelle’ (sono presenti Fogliato, Borrelli, Isu, Gemma, Milazzo, Ambrogio, Amajou). In serata Fogliato e Messa partecipano allo spettacolo offerto dall’Auser, recitato dal Piccolo Teatro Braidese (foto), poi si recano a portare il saluto alla cena dei cacciatori braidesi.

    Domenica 3

    Alle 9 incontro un imprenditore per una pratica urbanistica, quindi con Messa facciamo il punto sulla gestione neve e sulle azioni per ridurre il ghiaccio del giorno seguente. Alle 17.30 mi reco da Beppe e Tonino Saglia per portar loro le condoglianze per la scomparsa della mamma Eleonora, detta Norina, che per tanti anni passò l’estate a Pian del Re come una delle cuoche delle mitiche Casermette.

    Condoglianze anche a Tarcisio Priolo e famiglia per la scomparsa della mamma.

  • 30-31/1: Il M5S ha bloccato tutto sull’Asti-Cuneo, prepariamo in tutta la provincia una dura risposta

    Mercoledì 30

    Alle 7.30 parto per Cuneo con Ramello: c’è una importante riunione per ATO Acqua relativa a significativi investimenti da parte dell’Acquedotto delle Langhe (Alac). Sempre a Cuneo proseguiamo con una riunione con SCR per i lavori conclusivi al Bergoglio: per l’11/2 è prevista la partenza dei lavori in via Cuneo. A Bra Borrelli conferisce  5 cittadinanze, al proposito ripeto che queste pratiche non dipendono dal Comune ma dalla Prefettura e quindi dal Ministero dell’Interno Salvini.

    Prima delle 15  con Ferrero scendiamo ad Alba, dove si tiene il Tavolo delle Autonomie locali (più il presidente della Provincia Borgna) dedicato all’Asti-Cuneo. La situazione è arrivata al ridicolo: a 4 mesi dall’incontro a Roma con Toninelli, il M5S ha ‘gettato la maschera’ dicendo che non ci sarà nessuna proroga per Gavio, mandando all’aria tutto il lavoro del suo predecessore. Abbiamo quindi deciso un fitto programma di iniziative contro queste inaudite decisioni che bloccano tutto, senza nemmeno la foglia di fico delle belle parole. Fin d’ora invito i braidesi ad essere presenti alle iniziative per sbloccare una situazione che non è più accettabile: non tanto da parte dell’opposizione, quanto dal mondo del lavoro e della produzione, proprio mentre l’Italia è entrata in recessione.

    Giovedì 31

    Alle 7 con Fogliato, Messa, Borrelli e Bailo siamo davanti all’Abet, dove si tiene un presidio per lo sciopero contro i licenziamenti ventilati dall’azienda (foto). La nostra non è una scelta a livello istituzionale, dato che non siamo parte della trattativa: ma l’intera giunta si schiera senza esitazione dalla parte dei lavoratori nella vertenza che può e deve risolversi positivamente.

    Alle 8 con Borrelli e Barbero parliamo della nuova organizzazione dell’ATL, quindi con Scarfì incontriamo dei funzionari della Provincia per alcune esigenze del nostro Liceo. In mattinata ricevo in successione due classi della media salesiana, che sono in visita in Comune.

    A mezzogiorno con Taba facciamo il punto sulle due prossime assunzioni e sulla  collaborazione che viene richiesta agli ausiliari del traffico e dell’ambiente per l’imminente avvio della nuova raccolta rifiuti. Alle 14.30 Milazzo partecipa ad un incontro informativo alla Residenza Francone. Io dalle 16.30 ho tre incontri in successione su socioassistenza, lavoro e urbanistica.  Alle 21 facciamo la riunione della segreteria del nostro circolo PD, dedicata fra l’altro al prossimo Congresso e alle elezioni comunali.

     

  • 25-29/2: i 60 anni dell’Istituto Salesiano, la Giornata della Memoria

    Venerdì 25

    Alle 8.30 ricevo una persona per una pratica urbanistica in sanatoria, quindi con Borrelli incontriamo i responsabili di Slow Food per l’organizzazione di Cheese 2019. Alle 11 celebro il matrimonio di Zerinesa e Ivan, quindi con Ferrero prepariamo la riunione con Regione sul tpl di lunedì prossimo. Alle 21 si svolge l’appuntamento della Scuola di Pace, con la presenza di Isu e Fogliato: viene proiettato lo stupendo film Il Sale della Terra di Sebastiano Salgado.

    Sabato 26

     

     

     

     

     

    Alle 10 con Fogliato e Messa ci rechiamo ai Salesiani, per la giornata dedicata ai 60 anni dell’Istituto braidese, che ha giocato in città un ruolo fondamentale nell’educazione dei ragazzi (foto). Veniamo intervistati l’imprenditore Costamagna e io su quanto questo istituto ha rappresentato in città. Alle 11.30 corro in Municipio per il matrimonio di Sara e Paolo, con tanti parenti ed amici. Alla mezza torno ai Salesiani per il tradizionale pranzo della ricorrrenza di San Giovanni Bosco, cui intervengono Fogliato, Messa, Borrelli e Conterno.  Alle 15.30 Bailo presenta al cinema Vittoria il film Un sacchetto di biglie, dedicato alla Giornata della Memoria di domani.

    Domenica 27

    Oggi è Santa Angela, tanti auguri a tutte!

    Alle 9.30 parte un pullman con circa 30 persone con destinazione la visita della Sinagoga di Cherasco, un insigne monumento ebraico con il quale Bailo celebra la Giornata della Memoria che ricorre oggi. Alle 10 si svolge la tradizionale messa della festa salesiana, con la partecipazione di Fogliato e Messa. Alle 15.3o il cinema Impero ospita la proiezione del film Chi scriverà la nostra storia, che Bailo presenta (c’è anche Fogliato) sempre per la Giornata della Memoria.

    Io mi prendo una giornata di riposo e con Ugo e gli amici andiamo a fare una passeggiata nelle Langhe, scegliendo il sempre gradevole tratto da San Bartolomeo ai Brandini di La Morra (foto).

     

     

     

    Lunedì 28

    Alle 10 inizio la riunione con Ferrero e Borrelli, destinata alla definizione conclusiva del nostro tpl, con la partecipazione dell’Assessorato regionale e dell’Agenzia per la Mobilità del Piemonte. Una riunione che si conclude positivamente, rimangono ancora alcuni dettagli che confido saranno definiti a breve. Io verso le 11.15 devo lasciare l’incontro perchè Ugo ha avuto un malore, che ha comportato il trasferimento a Savigliano: in serata ogni problema è stato risolto e torniamo felicemente a casa.

    Martedì 29

    La mattina è tutta dedicata alla riunione settimanale di giunta, nella quale approviamo fra l’altro la convenzione con la Protezione civile e l’Arpa Piemonte; il progetto per il potenziamento del progetto Pedibus; la partecipazione ad un bando della Fondazione CRC per la mobilità elettrica; e prepariamo la partenza della nuova raccolta rifiuti del 4/2.

    Alle 16.30 con Chianese vediamo alcune questioni di ATO Acqua, poi con i funzionari ed i Vigili del Fuoco valutiamo la partecipazione ad un bando per le dotazioni del distaccamento locale. Alle 17 si tiene una rapida Assemblea della società Siar con la presenza del sindaco di Pocapaglia. Dalle 18 ad oltre le 20 facciamo una meticolosa riunione per la partenza della raccolta rifiuti, con Cravero, Borrelli e l’ing. Biscardi del Coabser.

     

  • 23/1: tre riunioni sulla difficile crisi all’Abet

    Alle 8 con Bailo incontriamo l’amministratore delegato Bandieri e il direttore amministrativo Drocco dell’Abet, i quali ci espongono i motivi che hanno portato alla richiesta di 112 licenziamenti: in sostanza la riduzione dei costi mediante l’esternalizzazione di alcuni servizi, fra cui magazzini e spedizioni. Pur comprendendo la situazione, ribadiamo il nostro sostegno alla richiesta dei lavoratori di salvaguardare i posti di lavoro di un’azienda che non è decotta, tanto che sta facendo consistenti investimenti. Venerdì 25 ci sarà l’incontro con le organizzazioni sindacali, che avvierà una trattativa che seguiremo da vicino per quanto è nelle nostre competenze (foto di repertorio).

    A seguire conferisco 4 cittadinanze: ad una coppia marocchina e a due signori albanesi, di cui uno fa il farmacista. Alle 13 con Bailo, Borrelli e Fogliato incontriamo la delegazione sindacale dell’Abet, che fra l’altro ci espone i rischi che stanno derivanto per l’azienda da diverse carenze organizzative da tempo segnalate.

    Alle 16.30 con Messa ed i tecnici facciamo la programmazione degli interventi per la nevicata che si intensificherà nella notte. Passa a salutarmi l’amico dott. Cesare Ferro, quindi alle 17.30 è convocata la Conferenza dei capigruppo per fornire le informazioni che abbiamo sulla situazione all’Abet. Dalle 18 alle 20 si riunisce (presenti Borrelli ed io) la Commissione  Lavori Pubblici, in cui Ferrero espone il progetto completo del tpl che lunedì sarà discusso presso l’Agenzia della Mobilità Piemontese.

    Congratulazioni vivissime (mi scuso per  il ritardo!) a Laura Merluzzo (e al resto della famiglia) per la nascita del piccolo Antonio.