• 1-3/2: il weekend della Merla porta la neve

    Venerdì 1

    Oggi le scuole sono chiuse per il rischio neve che abbiamo valutato importante. Alle 8 con Borrelli ed i funzionari vediamo alcune questioni del Patrimonio, quindi vengo intervistata nell’ambito del libro che si intende fare per il 50° della costruzione del Palazzetto dello Sport. Seguono una serie di incontri che occupano il resto della mattinata: con una professionista per urbanistica; con due giovani che mi presentano un progetto per girare una serie di ‘telefilm’ in città (li indirizzo a Borrelli); con una persona per lavoro; con Fissore sul personale.

    In serata vengo avvisata che un’auto ha gravemente danneggiato il portone delle Maschili in via Vittorio: visto da numerosi cittadini, il guidatore si è dato alla fuga ma mediante la targa è stato presto identificato e fermato dalla Polizia municipale.

    Sabato 2

    Anche oggi (San Biagio, Candelora) è una giornata di intensa nevicata, che affrontiamo con tutto il nostro impegno per ridurre i disagi. In mattinata abbiamo sparso sabbia e sale per contrastare il difficile problema ghiaccio. La nevicata del pomeriggio non sta provocato grandi problemi essendo molto “bagnata”. Domani mattina nuovamente in azione sabbia e sale sulle salite.

    Per questa causa, la ‘pizza solidale’ dell’associazione SOS Bra chiama Bra viene rinviata. Per lo stesso motivo in mattinata rinuncio a recarmi a Cuneo, dove si svolge la presentazione del nuovo libro di Giovanni Quaglia: con lui mi impegno a fare presto la presentazione a Bra.

    Alle 10 Messa, Bailo e Panero partecipano all’iniziativa per il tesseramento indetta dall’Anioc (foto). Contemporaneamente Fogliato e Isu partecipano alla presentazione del libro del presidente nazionale del Forum delle Famiglie Gigi De Palo. Alle 11 con Borrelli facciamo il punto sulle sue attività.

    Alle 14 intervengo alla bella manifestazione in piazza Caduti per contrastare la politica governativa sulle migrazioni (decreto Salvini): anche Bra, con l’organizzazione di Patrizia Franco, nonostante la forte nevicata, ospita la manifestazione insieme ad altre 300 città e paesi d’Italia, fra cui tutte le nostre ‘sette sorelle’ (sono presenti Fogliato, Borrelli, Isu, Gemma, Milazzo, Ambrogio, Amajou). In serata Fogliato e Messa partecipano allo spettacolo offerto dall’Auser, recitato dal Piccolo Teatro Braidese (foto), poi si recano a portare il saluto alla cena dei cacciatori braidesi.

    Domenica 3

    Alle 9 incontro un imprenditore per una pratica urbanistica, quindi con Messa facciamo il punto sulla gestione neve e sulle azioni per ridurre il ghiaccio del giorno seguente. Alle 17.30 mi reco da Beppe e Tonino Saglia per portar loro le condoglianze per la scomparsa della mamma Eleonora, detta Norina, che per tanti anni passò l’estate a Pian del Re come una delle cuoche delle mitiche Casermette.

    Condoglianze anche a Tarcisio Priolo e famiglia per la scomparsa della mamma.

  • 30-31/1: Il M5S ha bloccato tutto sull’Asti-Cuneo, prepariamo in tutta la provincia una dura risposta

    Mercoledì 30

    Alle 7.30 parto per Cuneo con Ramello: c’è una importante riunione per ATO Acqua relativa a significativi investimenti da parte dell’Acquedotto delle Langhe (Alac). Sempre a Cuneo proseguiamo con una riunione con SCR per i lavori conclusivi al Bergoglio: per l’11/2 è prevista la partenza dei lavori in via Cuneo. A Bra Borrelli conferisce  5 cittadinanze, al proposito ripeto che queste pratiche non dipendono dal Comune ma dalla Prefettura e quindi dal Ministero dell’Interno Salvini.

    Prima delle 15  con Ferrero scendiamo ad Alba, dove si tiene il Tavolo delle Autonomie locali (più il presidente della Provincia Borgna) dedicato all’Asti-Cuneo. La situazione è arrivata al ridicolo: a 4 mesi dall’incontro a Roma con Toninelli, il M5S ha ‘gettato la maschera’ dicendo che non ci sarà nessuna proroga per Gavio, mandando all’aria tutto il lavoro del suo predecessore. Abbiamo quindi deciso un fitto programma di iniziative contro queste inaudite decisioni che bloccano tutto, senza nemmeno la foglia di fico delle belle parole. Fin d’ora invito i braidesi ad essere presenti alle iniziative per sbloccare una situazione che non è più accettabile: non tanto da parte dell’opposizione, quanto dal mondo del lavoro e della produzione, proprio mentre l’Italia è entrata in recessione.

    Giovedì 31

    Alle 7 con Fogliato, Messa, Borrelli e Bailo siamo davanti all’Abet, dove si tiene un presidio per lo sciopero contro i licenziamenti ventilati dall’azienda (foto). La nostra non è una scelta a livello istituzionale, dato che non siamo parte della trattativa: ma l’intera giunta si schiera senza esitazione dalla parte dei lavoratori nella vertenza che può e deve risolversi positivamente.

    Alle 8 con Borrelli e Barbero parliamo della nuova organizzazione dell’ATL, quindi con Scarfì incontriamo dei funzionari della Provincia per alcune esigenze del nostro Liceo. In mattinata ricevo in successione due classi della media salesiana, che sono in visita in Comune.

    A mezzogiorno con Taba facciamo il punto sulle due prossime assunzioni e sulla  collaborazione che viene richiesta agli ausiliari del traffico e dell’ambiente per l’imminente avvio della nuova raccolta rifiuti. Alle 14.30 Milazzo partecipa ad un incontro informativo alla Residenza Francone. Io dalle 16.30 ho tre incontri in successione su socioassistenza, lavoro e urbanistica.  Alle 21 facciamo la riunione della segreteria del nostro circolo PD, dedicata fra l’altro al prossimo Congresso e alle elezioni comunali.

     

  • 25-29/2: i 60 anni dell’Istituto Salesiano, la Giornata della Memoria

    Venerdì 25

    Alle 8.30 ricevo una persona per una pratica urbanistica in sanatoria, quindi con Borrelli incontriamo i responsabili di Slow Food per l’organizzazione di Cheese 2019. Alle 11 celebro il matrimonio di Zerinesa e Ivan, quindi con Ferrero prepariamo la riunione con Regione sul tpl di lunedì prossimo. Alle 21 si svolge l’appuntamento della Scuola di Pace, con la presenza di Isu e Fogliato: viene proiettato lo stupendo film Il Sale della Terra di Sebastiano Salgado.

    Sabato 26

     

     

     

     

     

    Alle 10 con Fogliato e Messa ci rechiamo ai Salesiani, per la giornata dedicata ai 60 anni dell’Istituto braidese, che ha giocato in città un ruolo fondamentale nell’educazione dei ragazzi (foto). Veniamo intervistati l’imprenditore Costamagna e io su quanto questo istituto ha rappresentato in città. Alle 11.30 corro in Municipio per il matrimonio di Sara e Paolo, con tanti parenti ed amici. Alla mezza torno ai Salesiani per il tradizionale pranzo della ricorrrenza di San Giovanni Bosco, cui intervengono Fogliato, Messa, Borrelli e Conterno.  Alle 15.30 Bailo presenta al cinema Vittoria il film Un sacchetto di biglie, dedicato alla Giornata della Memoria di domani.

    Domenica 27

    Oggi è Santa Angela, tanti auguri a tutte!

    Alle 9.30 parte un pullman con circa 30 persone con destinazione la visita della Sinagoga di Cherasco, un insigne monumento ebraico con il quale Bailo celebra la Giornata della Memoria che ricorre oggi. Alle 10 si svolge la tradizionale messa della festa salesiana, con la partecipazione di Fogliato e Messa. Alle 15.3o il cinema Impero ospita la proiezione del film Chi scriverà la nostra storia, che Bailo presenta (c’è anche Fogliato) sempre per la Giornata della Memoria.

    Io mi prendo una giornata di riposo e con Ugo e gli amici andiamo a fare una passeggiata nelle Langhe, scegliendo il sempre gradevole tratto da San Bartolomeo ai Brandini di La Morra (foto).

     

     

     

    Lunedì 28

    Alle 10 inizio la riunione con Ferrero e Borrelli, destinata alla definizione conclusiva del nostro tpl, con la partecipazione dell’Assessorato regionale e dell’Agenzia per la Mobilità del Piemonte. Una riunione che si conclude positivamente, rimangono ancora alcuni dettagli che confido saranno definiti a breve. Io verso le 11.15 devo lasciare l’incontro perchè Ugo ha avuto un malore, che ha comportato il trasferimento a Savigliano: in serata ogni problema è stato risolto e torniamo felicemente a casa.

    Martedì 29

    La mattina è tutta dedicata alla riunione settimanale di giunta, nella quale approviamo fra l’altro la convenzione con la Protezione civile e l’Arpa Piemonte; il progetto per il potenziamento del progetto Pedibus; la partecipazione ad un bando della Fondazione CRC per la mobilità elettrica; e prepariamo la partenza della nuova raccolta rifiuti del 4/2.

    Alle 16.30 con Chianese vediamo alcune questioni di ATO Acqua, poi con i funzionari ed i Vigili del Fuoco valutiamo la partecipazione ad un bando per le dotazioni del distaccamento locale. Alle 17 si tiene una rapida Assemblea della società Siar con la presenza del sindaco di Pocapaglia. Dalle 18 ad oltre le 20 facciamo una meticolosa riunione per la partenza della raccolta rifiuti, con Cravero, Borrelli e l’ing. Biscardi del Coabser.

     

  • 23/1: tre riunioni sulla difficile crisi all’Abet

    Alle 8 con Bailo incontriamo l’amministratore delegato Bandieri e il direttore amministrativo Drocco dell’Abet, i quali ci espongono i motivi che hanno portato alla richiesta di 112 licenziamenti: in sostanza la riduzione dei costi mediante l’esternalizzazione di alcuni servizi, fra cui magazzini e spedizioni. Pur comprendendo la situazione, ribadiamo il nostro sostegno alla richiesta dei lavoratori di salvaguardare i posti di lavoro di un’azienda che non è decotta, tanto che sta facendo consistenti investimenti. Venerdì 25 ci sarà l’incontro con le organizzazioni sindacali, che avvierà una trattativa che seguiremo da vicino per quanto è nelle nostre competenze (foto di repertorio).

    A seguire conferisco 4 cittadinanze: ad una coppia marocchina e a due signori albanesi, di cui uno fa il farmacista. Alle 13 con Bailo, Borrelli e Fogliato incontriamo la delegazione sindacale dell’Abet, che fra l’altro ci espone i rischi che stanno derivanto per l’azienda da diverse carenze organizzative da tempo segnalate.

    Alle 16.30 con Messa ed i tecnici facciamo la programmazione degli interventi per la nevicata che si intensificherà nella notte. Passa a salutarmi l’amico dott. Cesare Ferro, quindi alle 17.30 è convocata la Conferenza dei capigruppo per fornire le informazioni che abbiamo sulla situazione all’Abet. Dalle 18 alle 20 si riunisce (presenti Borrelli ed io) la Commissione  Lavori Pubblici, in cui Ferrero espone il progetto completo del tpl che lunedì sarà discusso presso l’Agenzia della Mobilità Piemontese.

    Congratulazioni vivissime (mi scuso per  il ritardo!) a Laura Merluzzo (e al resto della famiglia) per la nascita del piccolo Antonio.

     

     

  • 24/1: presentato Gianni Fogliato, il candidato sindaco del centrosinistra

    Una giornata dedicata a riunioni di tipo diverso: urbanistica, lavoro, ATO Acqua, opere pubbliche: in particolare con Messa e Ramello parliamo dei lavori che a breve partiranno a seguito dell’ampliamento del Big Store.

    Alle 19 mi reco all’auditorium Arpino per collaborare alla preparazione della serata di presentazione del candidato sindaco del centrosinistra, che è Gianni Fogliato. I media hanno già parlato ampiamente dell’evento, che ha visto la partecipazione di 450-500 persone, con Gianni in ottima forma con un discorso appassionato e convincente. E’ partita una nuova impegnativa impresa, nella quale sarò pienamente coinvolta: vogliamo garantire alla città non solo tante novità per i prossimi cinque anni, ma anche un po’ di continuità con un buongoverno di questi dieci anni di cui vado fiera (foto da IdeawebTv).

  • 21-22/1: la crisi Abet, il nuovo Consiglio comunale dei Ragazzi, il premio GSE per il risparmio energetico nelle scuole

    Lunedì 21

    Alle 8.30 si riunisce per la prima volta il Consiglio comunale dei Ragazzi recentemente eletto (fra le classi dalla 4 elementare alla 3 media). Alla riunione, coordinata da Cornaglia, partecipiamo anche io, Borrelli e Gemma: è dedicata alla reciproca presentazione dei ragazzi, i quali si rivelano molto motivati e con precise problematiche che intendono affrontare. E’ una di quelle cose che ti aprono il cuore!

    Il resto della mattinata è dedicato ad ATO Acqua: anzitutto il tavolo di lavoro con le organizzazioni sindacali, poi l’incontro con i gestori pubblici per le prossime attività, ancora il colloquio con tre Comuni  che hanno situazioni gestionali particolari, e infine il punto delle prossime scadenza fra me, l’ing. Giuliano, Chianese e Ramello.

    Alle 17 si tiene la Conferenza dei capigruppo, che informo del fatto che come ‘sette sorelle’ abbiamo scritto al Prefetto informandolo sui rischi derivanti dal ‘decreto sicurezza’; segue la decisione di intitolare l’area verde di Bandito (presso la stazione) alle Vittime della strada e il giardino di fronte all’Istituto Mucci al già sindaco dott. Francesco Brizio. Si riunisce la Commissione socioassistenza, presieduta da Milazzo, per il progetto dell’Alzheimer Cafè che prenderà il via nel mese di marzo. Alle 18 partecipo con Fogliato alla conferenza dei sindaci della socioassistenza: viene concordemente dato un giudizio positivo sulla nuova organizzazione giuridica, che è operativa da sei mesi.

    In serata ricevo la telefonata dell’amministratore delegato dell’Abet Bandieri che mi comunica la brutta notizia dell’intenzione dell’azienda di avviare la procedura per 112 licenziamenti: si apre un momento difficile per  i lavoratori e per tutta la nostra città.

    Martedì 22

    Buon compleanno ad Ugo.

    La mattinata è dedicata alla riunione di giunta, che in primo luogo ascolta Ferrero che illustra la proposta completa del tpl locale che verrà presentata i prossimi giorni all’Agenzia per la Mobilità del Piemonte. Inoltre delibera gli indirizzi per la gestione 2019 della Casa delle Associazioni, il fondo compensativo Tari per le utenze non domestiche, il contributo per BurattinArte. Viene anche approvato un comunicato stampa sulla situazione che si è determinata all’Abet con l’intenzione aziendale di operare 112 licenziamenti: esprimiamo tutta la nostra contrarietà all’ipotesi (v. quanto ho scritto su Facebook).

    Alle 10 mi assento per firmare (finamente!) la convenzione per i lavori di ampliamento del Big Store, che permetteranno al Comune di disporre (a carico dell’azienda) di due importanti lavori: la sistemazione di parte di strada Crosassa e della pista ciclabile fra la Madonna dei Fiori e l’incrocio con strada Crosassa.  Sono molto soddisfatta che la pratica sia andata in porto e che a breve partano questi lavori.

    A mezzogiorno incontriamo Artigiani e Ascom per organizzare la Fiera di Pasqua. Alle 14.30 con Messa e Fogliato siamo alla scuola di San Michele, dove scopriamo una targa (l’altra è alla materna Rodari di via Ospedale) che testimonia i lavori per il risparmio energetico presso le nostre scuole, che hanno vinto il premio del gestore nazionale GSE, consistente anche in un piccolo finanziamento, per il quale si sono molto adoperati i nostri uffici (foto). A seguire ci rechiamo a Roreto, dove l’azienda informatica Tesi presenta un complesso e molto rilevante progetto di ampliamento delle attività, che avrà riflessi non solo a Cherasco ma anche a Bra.

    Alle 18 sono ai Salesiani per la messa di San Sebastiano, quindi alle 19 ho convocato la Conferenza dei capigruppo per parlare della difficile crisi all’Abet. Cravero e Fogliato conducono ancora gli ultimi due incontri per l’informazione sulla nuova raccolta rifiuti: alle 18 con gli amministratori di condominio e alle 21 con la cittadinanza all’auditorium Arpino (foto).

     

     

  • 20/1: a Cuneo con i nostri Alpini per commemorare Nowa Postojalowka

    Alle 10 con Ugo andiamo a fare acquisti al Mercato della Terra, che si svolge come sempre la terza domenica del mese sotto i portici di corso Garibaldi. Messa è alla Madonna dei Fiori per l’annuale Benedizione dei cavalli (foto).

     

     

    Bailo si reca a Cuneo per sfilare con gli Alpini della nostra sezione (che sono ben novanta!) nella tradizionale commemorazione della ritirata di Russia, in particolare con la sanguinosa battaglia di Nowa Postojalowka (foto).

    Alle 17 con Bailo, Fogliato, Messa, Milazzo, Conterno e Panero siamo all’ottava edizione del concerto di pianoforte dell’amico Alessandro Varlotta (foto), in occasione della festa di San Sebastiano della Polizia municipale. Un pubblico numeroso e attento segue, nella bella cornice del coro di Santa Chiara, il nostro pianista che non manca mai di stupire per la maestria e la prodigiosa memoria (esegue tutto senza spartito).

  • 14-19/1: la festa di San Sebastiano della Polizia municipale

    La settimana appena passata ho trascurato il blog e me ne scuso: riassumo qui brevemente i fatti salienti, tralasciando mille riunioni ed apppuntamenti vari.

    Lunedì 14 si riunisce il gruppo di lavoro per l’Alzheimer Cafè con Milazzo. E’ scomparso a 91 anni il caro Augusto Gazzera, detto Gustin, infaticabile arrampicatore di ghiaccio raccontato da Giacomo Piumatti in un suo bellissimo cortometraggio.

    Martedì 15 c’è la riunione settimanale di giunta, in cui fra l’altro rinnoviamo la convenzione per il 2019-2020 con gli Amici dei Musei: complimenti al presidente Adalberto Bianchi per l’ottimo lavoro svolto. Teniamo tre riunioni per illustrare le novità della raccolta rifiuti: con commercianti e artigiani, con le società sportive e con i rappresentanti delle comunità straniere. Su proposta di Amajou, abbruniamo le bandiere esposte in segno di lutto per l’assassinio del sindaco di Danzica in odio agli ideali dell’Europa unita da lui portati avanti.

    Mercoledì 16 conferisco tre cittadinanze, poi passano a trovarmi Dino Testa (con cui faccio un bilancio del lavoro del Volontariato braidese in questi cinque anni) e poi Mirca Dragone (che appena pensionata già si è inserita nel Volontariato insegnando ad una scuola di cucito). Al Politeama tutto esaurito per l’incantevole operetta Kiss me Kate.

    Giovedì 17 con Borrelli diamo il via alle attività di Cheese 2019; ricevo la prof. Cendron del Guala per la prossima ospitalità di ragazzi romeni e francesi che useranno la nostra mensa. Oggi inizia la festa di San Sebastiano della Polizia municipale: partecipo al pranzo che insieme ai Volontari civici fanno alla mensa, poi alle 18 sono alla conferenza-stampa, che teniamo Bailo ed io oltre al comandante del corpo Taba: un grazie vivissimo a tutti gli operatori per l’immenso lavoro svolto in tanti campi, che non posso qui riassumere (c’è un dettagliato comunicato sul sito web). Alle 21 due appuntamenti: il Caffè letterario di Silvia Gullino al Bookstore Mondadori, cui partecipa Bailo; e l’incontro con la cittadinanza per la nuova raccolta rifiuti, tenuto con Biscardi del Coabser di fronte a circa 250 persone, con la presenza mia, di quasi tutta la giunta e di Gemma.

    Venerdì 18 siamo  stati informati di aver ricevuto un piccolo finanziamento per la riqualificazione energetica nelle scuole. Alle 21 partecipo alla riunione per la prima fase del Congresso nazionale del Partito Democratico,  in una sede veramente strabocchevole che dimostra un positivo interesse per il futuro del partito.

    Sabato 19 in una quindicina di braidesi scendiamo ad Alba, dove si svolge la sessione finale di Porta le tue Idee, il seminario del centrosinistra del nostro territorio che ha toccato tutti i temi della vita economica e sociale in 11 tavoli di lavoro. Stamattina sono presenti anche i presidenti della  Regione Sergio Chiamparino e della Provincia  Federico Borgna, che insieme a me tracciano un quadro del lavoro fatto e di quanto rimane aperto (foto). Un grazie di cuore agli organizzatori, in particolare William Revello e Antonio Degiacomi (e anche Ugo per Bra).

    Alle 16 Fogliato interviene al Cinema Vittoria al secondo incontro di Cinema Famiglie, con tantissimo pubblico, in particolare bambini e ragazzi. Alle 18 appuntamento eccezionale al Teatro Politeama nell’ambito della festa di San Sebastiano: si esibisce la banda musicale della Polizia Muncipale di Torino, con un magnifico concerto di fronte alla sala al completo (foto). Alle 2o Fogliato e Borrelli partecipano alla cena dei volontari del Presepe Vivente presso la Bocciofila.

  • 11-13/1: nuovo laboratorio ai Salesiani, diplomi al Guala e al Liceo, la ‘Notte dei Licei’

    Venerdì 11

    Alle 8.30 incontro una persona per lavoro, quindi viene Telegranda per un’intervista su un mio bilancio del 2018 e sulle prospettive del 2019. Alle 10 partecipo al funerale del coetaneo Andrea Gazzera, prematuramente scomparso dopo anni di sofferenze seguite ad una caduta in bici apparentemente non grave: vivissime condoglianze a Ileana (la nota pittrice di splendidi acquarelli) e alla figlia Giuditta (compagna di scuola di Stefano).  A seguire con Domenico Dogliani vediamo alcune questioni del Palazzetto dello Sport, poi parlo di ATO Acqua con Chianese, celebro un matrimonio, ricevo un professionista per urbanistica ed infine con Fissore parliamo di personale.

    Alle 17 ho il colloquio periodico con i consiglieri prima Cornaglia e poi Gemma. Alle 21 l’auditorium Arpino ospita il bello spettacolo di Ala Nomade, organizzato dall’attivissima sezione Aido, cui partecipano Fogliato, Borrelli, Messa e Bailo (foto).

     

     

     

    Sabato 12

    Alle 8 con Messa facciamo il punto sui lavori, in particolare per la rotonda fra via Cuneo e via Cherasco. Alle 9 con Borrelli incontriamo gli organizzatori del Motorfest, che ci propongono di fare nuovamente a Bra la manifestazione il prossimo 10 maggio: abbiamo iniziato a verificare assieme le prescrizioni di sicurezza recentemente modificate.

    Alle 10 insieme ad un bel gruppo di altri braidesi (organizzati dal PD) ci rechiamo a Torino per la manifestazione Sì Tav, che per noi significa anche Sì Asti-Cuneo : sono felice di aver dato l’adesione ufficiale alla manifestazione insieme ad altri 115 sindaci (foto).

     

     

     

     

     

    Alle 13.45 siamo a casa, mi riprendo un attimo e alle 15.30 sono all‘Istituto Guala con Borrelli, Bailo e Fogliato per la consegna dei diplomi alla presenza della dirigente Francesca Scarfì: per me è sempre un po’ emozionante rivedere la palestra delle nostre lezioni di ginnastica e delle assemblee studentesche (foto). Alle 18.30 sono al Centro di incontro di Bandito, invitata (insieme a Tripodi) da un folto gruppo di ragazzi (con i loro genitori) ad una toccante iniziativa per ricordare il loro amico Francesco Castagno, tragicamente scomparso a 19 anni in un incidente stradale.

    In mattinata si è svolta ai Salesiani l’inaugurazione del nuovo laboratorio organizzato da Guala e Ipsia, con la presenza di Fogliato e Bailo. Nel pomeriggio anche al Liceo classico-scientifico si è svolta la consegna dei diplomi, cui hanno fatto seguito le interessanti iniziative della Notte dei Licei, cui hanno partecipato Fogliato, Bailo e Messa.

    Alle 21 il Politeama ha ospitato lo stupendo spettacolo teatrale Ephraim e Lia, la storia di una buona novella in ricordo di De Andrè, scritto da Toni Battaglino e degno davvero di essere portato sui palcoscenici di tutta Italia; partecipano anche Fogliato e Bailo.

    Domenica 13

    Alle 11.30 con Borrelli facciamo il punto sulle sue attività. Alle 18 mi reco alla Casa del Commiato per il rosario in memoria di Giovanbattista Magliano: moltissima gente per una figura che è stata parte della ‘piccola storia’ della nostra città per decenni.  Vivissime condogliazne alla vedova e alle tre figlie da lui tanto amate Rossella, Lisa e Arabella.

     

  • 10/1: la conferenza sui social media della coalizione di centrosinistra ‘Obiettivo Bra 2024’

    Alle 8 incontro la dirigente scolastica Francesca Scarfì, che mi invita alla Notte dei Licei di sabato prossimo; ne approfittiamo per fare il punto sui problemi di edilizia scolastica del nostro Liceo. A seguire ricevo un professionista per urbanistica e una persona per lavoro. Passa a salutarmi l’amica Vanna Vola,  quindi con Borrelli parliamo delle prossime attività che lo coinvolgono.

    Alle 16 con Fogliato facciamo il punto sulle sue deleghe, in particolare la socioassistenza. Alle 17 facciamo la riunione di giunta: fra l’altro, aderiamo al progetto del Treno della Memoria 2019, che porterà anche studenti braidesi ad  Auschwitz;  approviamo l’accordo biennale di cooperazione con l’associazione Amici dei Musei; e dopo un approfondito esame riapproviamo il Piano di recupero di via Fratelli Carando.

    Il Piano era già stato approvato a dicembre 2017, ma la ditta (dietro nostra richiesta esplicita) aveva chiesto la sospensione del procedimento per apportare modifiche di carattere estetico all’edificio. Le modifiche sono pervenute, dopo la valutazione positiva delle Commissioni Edilizia e Tutela del Paesaggio: nella parte che si affaccia su via Vittorio sono evidenti e positive per rendere la facciata più elegante e consona alla zona della città in cui si inserirà il fabbricato; nella parte di via Carando vi sarà un apporto di verde importante che sarà normato con precisione nella convenzione con il Comune. Adesso il procedimento proseguirà con la pubblicazione del Piano, le relative osservazioni aperte a tutti, le controdeduzioni alle stesse da parte del Comune ed infine con il rilascio del permesso di costruire.

    Alle 21 si tiene al Polifunzionale una partecipata conferenza sui social media, organizzata dalla coalizione di centrosinistra Obiettivo Bra 2024, cui partecipano fra l’altro Fogliato, Messa, Borrelli, Bailo, Milazzo e Isu. Mi spiace non essere riuscita a partecipare, perchè da parte di molti sono arrivati ritorni di grande interesse e di ringraziamento per i due relatori Chiara Fissore e Davide Fissore, ai quali faccio i miei complimenti (foto).